Robert Musil: differenze tra le versioni

m
→‎L'uomo senza qualità: ne ho sdoppiata una per errore
(→‎L'uomo senza qualità: Mi annullo sull'attribuzione di alcune, penso vengano dall'edizione Einaudi e fossero falsi positivi. Rimuovo alcune poco attestate e inutilizzate in tematiche. Collegamenti e altro.)
m (→‎L'uomo senza qualità: ne ho sdoppiata una per errore)
*Noi siamo l'epoca della scheda elettorale! […] Il tempo presente è antifilosofico e vile; non ha il coraggio di decidere che cosa ha valore e che cosa non ne ha, e [[democrazia]], per dirlo con la massima concisione, significa: 'Fai quello che accade!' (1978, p. 807)
*L'uomo, giustamente chiamato l'animale parlante, è l'unico che, anche per la riproduzione, abbia bisogno di parlare. [...] Pare che in lui l'ebbrezza dell'amore sia consustanziale all'ebbrezza del [[conversazione|discorrere]]. (1978, p. 1071)
*Si rimproverò con veemenza: «Se io valessi qualcosa non sarei mai arrivata a questo punto!» [...] anche ora non era capace di immaginare la sua vita e non aveva nessuna idea di come avrebbe dovuto essere. [...] Allora tutto sarebbe finito, senza che nulla mai ci fosse stato. (cap. 9, p. 829)
*Si ama una certa persona nonostante tutto, e anche per nessuna ragione; e ciò significa che il tutto è un'illusione, o che quest'illusione è un tutto, com'è un tutto il mondo, dove non si muove una foglia senza che l'Onnisenziente se ne accorga. (1978, p. 1074)
*Fra noi militari l'essenziale è poter sempre annunziare qualche [[progresso]]; un certo ottimismo è indispensabile anche nella sconfitta, lo comporta il mestiere... (II, cap. 38, Einaudi, 1957)