Eredità: differenze tra le versioni

116 byte aggiunti ,  6 anni fa
m
+Robert Musil
(+1)
m (+Robert Musil)
*Il movimento dell'ereditare si situa sul bordo tra la memoria e l'oblio, tra la fedeltà e il tradimento, tra l'appartenenza e l'erranza, tra la filiazione e la separazione. Non l'uno contro l'altro, ma l'uno nell'altro, l'uno avvitato nel legno duro dell'altro. ([[Massimo Recalcati]])
*L'eredità non è l'appropriazione di una rendita, ma è una riconquista sempre in corso. Ereditare coincide allora con l'esistere stesso, con la soggettivazione, mai compiuta una volta per tutte, della nostra esistenza. ([[Massimo Recalcati]])
*Se il padre è povero, i figli amano il denaro; se il padre è ricco, i figli amano l'umanità. ([[Robert Musil]])
 
===[[Publilio Siro]]===