Differenze tra le versioni di "Addomesticamento"

+1
(Bill Dana)
(+1)
*Nessuna bestia allo stato di natura sente come una mancanza il fatto di non parlare o di non poter comprendere il linguaggio umano. Le cose stanno in modo del tutto diverso per le bestie che sono state addomesticate dall'uomo, il cane ed il cavallo hanno fatto talmente l'orecchio al linguaggio articolato da poter comprendere facilmente qualsiasi lingua, nei limiti delle idee ad essi accessibili. Hanno inoltre acquistato la capacità di provare dei sentimenti, che prima erano ad essi estranei: come l'attaccamento all'uomo, la riconoscenza ecc. Chi ha avuto consuetudine con queste bestie non si sottrae facilmente all'idea che ci siano parecchi casi nei quali esse, ''adesso'', sentono come una mancanza la loro incapacità di parlare ([[Friedrich Engels]])
*Puoi addomesticare i cani col cibo, gli uomini con il denaro, ma i lupi non li addomestica nessuno! (''[[Wolf's Rain]]'')
*Quanti gatti nel mondo debbono pagare ogni giorno un prezzo inaudito, doloroso, umiliante? Debbono sopportare il disaffetto, le botte, il digiuno, l'abbandono, la cacciata. E spesso solo per non aver imparato ad "essere domestici" come un'ossessiva e isterica padrona vorrebbe, come dei ragazzi crudeli pretenderebbero. ([[Nazareno Fabbretti]])
*Sono da lodare tanto le anime degli animali selvaggi quanto quelle degli animali domestici. ([[Zarathustra]])
*Tutti gli animali domestici sono dei veri e propri schiavi, solo il [[cane]] è un amico. Certo, un amico devoto, sottomesso. ([[Konrad Lorenz]])