Differenze tra le versioni di "Genialità"

211 byte aggiunti ,  5 anni fa
+ L'idiota
(+1)
(+ L'idiota)
*Gli uomini si dividono in due categorie: i geni e quelli che dicono di esserlo. Io sono un genio. ([[Enzo Costa]])
*I geni, nelle inaudite profondità dell'assurdo e della [[storia]] pura, situati per così dire al di sopra dei [[Dogma|dogmi]] propongono le loro [[Idea|idee]] a [[Dio]]. La loro [[preghiera]] offre audacemente la discussione. La loro adorazione interroga. Questa è la [[religione]] diretta, piena d'ansietà e di responsabilità per chi ne tenta l'erta. ([[Victor Hugo]])
*I geni e gli inventori, all'inizio della loro carriera (e molto spesso anche alla fine), sono stati sempre considerati dalla società nient'altro che degli imbecilli. ([[Fëdor Dostoevskij]], ''[[L'idiota]]'')
*I geni sono quelle persone che ci stai a fianco senza nessuno sforzo. Ecco chi sono i geni. ([[Paolo Sorrentino]])
*Il genio è la capacità di vedere dieci cose là dove l'uomo comune ne vede solo una, e dove l'uomo di talento ne vede due o tre. ([[Ezra Pound]])