Differenze tra le versioni di "Carmine Schiavone"

nessun oggetto della modifica
(sistemo)
*Il mio pentimento è avvenuto per queste cose. Si è svegliata la coscienza, avevano perso tutti i valori di essere persone erano diventate delle belve e me l'hanno detto chiaro e tondo, mio cugino Cicciariello {{NDR|Francesco Schiavone}}, Peppinotto {{NDR|Giuseppe Caterino}}, mio cugino Sandokan {{NDR|[[Francesco Schiavone]]}}, [[Francesco Bidognetti]] mi dissero: "Tu fai ancora l'uomo d'onore, noi lo facciamo per soldi". Risposi: "E voi siete gente di merda".<ref name=tvluna>Dall'intervista a ''Tv Luna 2''; visibile in ''[https://www.youtube.com/watch?v=dM0YVyACokM&list=PLr_owqWpD4fLjxfTuka99hGXsTPgZsXBg&index=25 Nuova intervista a Carmine Schiavone - TV Luna 2 31/10/13]'', ''Youtube.com'', 31 ottobre 2013.</ref>
*Ho fatto denunce. Voglio vedere chi è che pagherà perché io non è che lo faccio per soldi. Io sono cambiato, non è che sono più come trenta anni fa. Io sono pentito realmente, io piango. Io quando vedo don [[Maurizio Patriciello]] per televisione, per i bambini morti, io piango.<ref name=tvluna/>
 
{{int|Intervista di [[Sandro Ruotolo]], ''Inferno Atomico''|''Servizio Pubblico'', 29 dicembre 2013.}}
*'''[[Sandro Ruotolo]]''': Mi dice perché quelle sue dichiarazioni del 1997 sono state tenute nei cassetti, segrete?.<br />'''Carmine Schiavone''': Perché mi risposero all'epoca che non avevano i soldi né per poter fare le bonifiche, che all'epoca ci volevano circa 26.000 miliardi, 13 miliardi di [[euro]] di ora, né dove portare tutto quel materiale che era stato scaricato in tutte queste zone.<br />'''Sandro Ruotolo''': Perché lei nel '97 parla con i parlamentari però nel '93 parla con i magistrati.<br /> '''Carmine Schiavone''': Sì. La prima dichiarazione è stata quella su questo fatto dell'immondizia.<br />'''Sandro Ruotolo''': Possiamo dire che lei era il capo mafioso?<br />'''Carmine Schiavone''': Sì io ero il capo della cupola, servizio amministrativo [[Cosa Nostra]] campana. Era Cosa Nostra perché io sono stato battezzato da [[Luciano Liggio]] con pungitina e bruciatura del santino. Come Bardellino ed altri, mafioso. Erano tutti mafiosi<br />'''Sandro Ruotolo''': Quante persone ha ucciso?<br />'''Carmine Schiavone''': Io una cinquantina più trecento o quattrocento e altri che ho ordinato. Perché abbiamo dovuto fare delle guerre: una contro i [[Raffaele Cutolo|cutoliani]], una contro i Nuvoletta, contro i Bardellino, contro i De Falco. <br />'''Sandro Ruotolo''': Perché lei lo sa che i veleni che sono stati interrati nelle camopagne hanno provocato più vittime?<br />'''Carmine Schiavone''': Sì, lo so. Ma io lo sapevo quando li ho fermati nel 1990. Nel 1991 mi hanno fatto arrestare. Quando io ho fermato questo scempio, che me ne sono accorto, mi hanno fatto arrestare. Perché io avevo ordinato delle armi, con tradimento della famiglia mia, per poterli ammazzare tutti.<ref name=serviziopubblico/>
*'''Carmine Schiavone''': Da [[Casal di Principe]] manco dal 1991, dopo che sono stato arrestato.<br />'''Sandro Ruotolo''':Paura?<br />'''Carmine Schiavone''': No. Senti: per la vita che ho fatto io, nessuno è arrivato a 70 anni. Perché o muori ammazzato o muori in galera. Hanno cercato di darmi la stricnina. Hanno cercato di farmi fuori con un lanciamissili. I miei verbali sono 6200 pagine, 1200 pagine ancora coperte da Segreto di Stato. <br />'''Sandro Ruotolo''': "Abbiamo riempito le campagne di rifiuti"<br />'''Carmine Schiavone''': Non noi, loro.<br />'''Sandro Ruotolo''': Loro, il clan?<br />'''Carmine Schiavone''': Neanche il clan. Sono stati l'avvocato Chianesi, [[Cerci Gaetano]], [[Francesco Bidognetti]], e mio cugino Sandokan che fu corrotto per 600 milioni al mese.<ref name=serviziopubblico/>
Utente anonimo