Apri il menu principale

Modifiche

m
wikilink
*L'[[odio]] che parla solo attraverso gli sguardi, è sofferenza. (28 febbraio 1911)
*La [[bellezza]] innata è troppo ambiziosa per considerarsi perfetta; mentre l'orgoglio della [[bruttezza]] innata è inarrivabile. (5 giugno 1908)
*La [[maschio e femmina|donna]] ha un momento significativo in cui il destino di essere destinata al momento più insignificante dell'[[maschio e femmina|uomo]], le fa assumere un'espressione del viso estasiata e spaventata, che rispecchia un piacere realmente tragico. (26 gennaio 1911)
*La [[psichiatria]] giudiziaria è il più divertente di tutti i gioghi di società. I più vecchi giocatori di tarocchi della giustizia assicurano che è il passatempo più utile. (18 novembre 1907)
*Le donne vogliono apparire vestite ed essere guardate svestite. (30 aprile 1906)
*L'[[odio]] deve rendere produttivi. Altrimenti è più intelligente amare.
*L'uno scrive perché vede, l'altro perché sente dire.
*La [[cosmesi|cosmetica]] è la scienza del cosmo della donna.
*La cultura gli sta appesa addosso come a un [[manichino]]. Studiosi di quel genere sono, nel caso migliore, delle modelle alla sfilata del progresso.
*La [[democrazia]] divide gli uomini in lavoratori e fannulloni. Non è attrezzata per quelli che non hanno tempo per lavorare.
*La valutazione di una donna non può mai essere giusta: ma ogni sua sopravvalutazione o sottovalutazione è sempre meritata.
*La [[vita]] familiare è un'interferenza nella vita privata.
*Le donne per lo meno hanno le "[[cosmesi|toilettes]]". Ma gli uomini, con che cosa possono coprire il loro vuoto?
*Le pene servono a spaventare coloro che non vogliono commettere peccati.
*Lei si disse: «Andare a letto con lui, sì – però niente intimità!».
*Se due hanno un pensiero, esso non appartiene a quello che lo ha avuto prima, ma a quello che lo ha avuto meglio.
*Se fossi sicuro di dover condividere l'immortalità con certa gente, preferirei un oblio in camere separate.
*Se le donne che si [[cosmesi|truccano]] sono inferiori, allora gli uomini che hanno fantasia sono infimi.
*Se proprio devo credere in qualcosa che non si vede, allora preferisco comunque credere ai miracoli che ai bacilli.
*Se una donna ha da dire cose intelligenti, le dica con il capo velato. Ma perfino in quel caso il silenzio di un bel volto è ancora più suggestivo.
13 781

contributi