William Somerset Maugham: differenze tra le versioni

m
wikilink
m (sistemo)
m (wikilink)
 
===Citazioni===
*Una [[maschio e femmina|donna]] può perdonare ad un [[maschio e femmina|uomo]] il male che le fa [...]; ma non potrà mai perdonargli i sacrifici che egli compie per lei.
 
==''Il filo del rasoio''==
===Citazioni===
*Il [[pianto]] riesce a rendere spaventosa anche una bella donna. Se poi è brutta, diventerà addirittura repellente. (p. 11)
*Una vecchia [[zitella]] può essere scusata soltanto se ha sofferto trent'anni per un uomo adesso sepolto sotto la neve o sposato ad un'altra donna. (p. 21)
*Questo è uno dei vantaggi delle donne: dopo i venticinque anni sorvolano sui loro [[compleanno|compleanni]] come su cose sconvenienti. Gli uomini invece sono così persuasi dell'intelligenza dimostrata venendo al mondo, che il loro compleanno li interessa sempre; e sono così sciocchi da pensare che interessi anche agli altri. (p. 33)
*La [[bellezza]] [...] forma i tre quarti dell'equipaggiamento necessario per la battaglia della vita. Non potete immaginare la miserabile esistenza di una ragazza veramente insignificante. (p. 45)
*La funzione precisa della donna è di propagare la specie. Se è saggia, sceglierà un uomo forte e robusto come padre dei suoi figli. Mi rifiuto di capire quelle donne che sposano un uomo intelligente. Cosa trovano in un tizio che sa fare degli astrusi calcoli matematici? Una donna ha bisogno di un uomo dalle braccia forti e dallo stomaco di struzzo. (p. 61)
*Io considero il matrimonio come un'unione spirituale, nella quale il mio dovere sarà di amare, obbedire, onorare mio marito, assisterlo e confortarlo, vivendo una vita tale da non lasciarmi sorprendere impreparata dalla morte. (p. 61)
*[...] è follia comune delle [[Coppia (sociologia)|coppie]] felici non voler avere segreti per l'altro; ciò le porta a un mucchio di disillusioni. (p. 90)
*[[Febbraio]] è un mese di languori, il cuore del mondo è greve, ignaro ancora dell'inquieto aprile e del vigoroso maggio. (p. 117)
*Il desiderio di Berta, bruciandola interamente come un fuoco, l'aveva gettata nelle braccia di suo marito; l'aveva amato come amano le bestie, e gli dei. Egli era l'uomo ed ella era la donna, e il mondo era l'Eden, creato dal potere della passione. Una maggiore conoscenza portò solo un amore più grande. (p. 117-118)
*Le [[donna|donne]] sono come le galline, se schiamazzano non preoccupatevene. (p. 130)
 
==[[Incipit]] di alcune opere==
14 474

contributi