Differenze tra le versioni di "Desmond Morris"

m
sistemo
(img, piccoli fix)
m (sistemo)
===[[Explicit]]===
Ridiamo di adulti istruiti che perdono tempo e speciali centri scientifici e non vediamo il significato di questo fenomeno. Come tutto sarebbe più facile se ammettessimo che l'amore, la tenerezza e l'intimità fisica non sono debolezze, buone soltanto per i bambini e gli innamorati, e lasciassimo via libera ai nostri sentimenti, concedendoci di tanto in tanto il magico sollievo di un ritorno all'intimità.
 
{{NDR|Desmond Morris, ''Il comportamento intimo'' (''Intimate Behaviour'', 1972), traduzione di Paola Campioli, Mondadori 1972}}
 
==''La scimmia nuda''==
===[[Explicit]]===
È vero che siamo plasmabili e che abbiamo un comportamento opportunistico, ma le forme assunte da questo opportunismo sono contenute entro limiti rigidi. Mettendo in rilievo in questo libro i nostri aspetti biologici, ho cercato di presentare la natura di queste restrizioni. Riconoscendole apertamente e sottomettendoci ad esse, avremo maggiori probabilità di sopravvivere. Ciò non implica un ingenuo "ritorno alla natura", ma vuol dire semplicemente che dovremo adattare i nostri progressi opportunistici intelligenti alle fondamentali esigenze del nostro comportamento. Dobbiamo in qualche modo migliorare come qualità, invece che come semplice quantità. Potremo così continuare a progredire tecnologicamente in modo sensazionale e sbalorditivo senza negare la nostra eredità evolutiva. In caso contrario, i nostri compressi impulsi biologici si accumuleranno fino a far crollare la diga e tutta la nostra complessa esistenza sarà spazzata via dalla piena.
 
{{NDR|Desmond Morris, ''La scimmia nuda. Studio zoologico sull'animale uomo'' (''The naked ape'', 1967), traduzione di Marisa Bergami, Bompiani 1980}}
 
==''L'uomo e i suoi gesti''==
*L'uomo che trova una bella collega insolitamente eccitante, può mostrare i suoi sentimenti in nessun altro modo, ma il suo [[sguardo]], quando i loro occhi s'incontrano, trattiene quello di lei una frazione di secondo più del consueto.
*Noi non agitiamo la mano, non strizziamo l'occhio e non indichiamo qualcosa col dito se non c'è qualcuno con noi; a meno che, naturalmente, non abbiamo raggiunto l'insolita condizione di parlare animatamente con noi stessi.
 
{{NDR|Desmond Morris, ''L' uomo e i suoi gesti. L'osservazione del comportamento umano'' (''Manwatching: a field guide to human behavior'', 1977), traduzione di Paola Campioli e Maria Cucchi, Mondadori 1977}}
 
==[[Incipit]] de ''Lo zoo umano''==
Immaginate un pezzo di terra lungo trenta chilometri e largo altrettanto. Pensatelo selvatico, abitato da animali piccoli e grandi. Figuratevi adesso un gruppo compatto di sessanta esseri umani accampati al centro di questo territorio. Cercate di vedere lì voi stessi, membri di questa tribù, con quel paesaggio, il vostro paesaggio, esteso intorno a voi ben oltre i limiti della vostra visuale. Nessuno a eccezione della vostra tribù utilizza questo enorme spazio. È territorio esclusivamente vostro, è la riserva di caccia della vostra tribù. Ogni tanto gli uomini del gruppo partono in cerca di preda. Le donne raccolgono frutti e bacche. I bambini giocano rumorosamente intorno all'accampamento, imitando le tecniche di caccia dei loro padri. Se la tribù è fortunata, e se aumenta di dimensioni, se ne staccherà un gruppo che andrà a colonizzare un altro territorio. A poco a poco la specie si diffonderà.<br/>Immaginate ora un pezzo di terra lungo trenta chilometri e largo altrettanto. Pensatelo civilizzato, abitato da macchine ed edifici. Figuratevi ora un gruppo di sei milioni di esseri umani accampato al centro di quel territorio. Cercate di vedere lì voi stessi, con la complessità della metropoli estesa intorno a voi ben oltre i limiti della vostra visuale.<br/>Confrontate adesso queste due immagini.
 
==Bibliografia==
{{NDR|Desmond Morris, ''Lo zoo umano'' (''The human zoo'', 1969), traduzione di Ettore Capriolo, Mondadori 1970}}
{{NDR|*Desmond Morris, ''Il comportamento intimo'' (''Intimate Behaviour'', 1972), traduzione di Paola Campioli, Mondadori, 1972}}.
{{NDR|*Desmond Morris, ''L' uomo e i suoi gesti. L'osservazione del comportamento umano'' (''Manwatching: a field guide to human behavior'', 1977), traduzione di Paola Campioli e Maria Cucchi, Mondadori, 1977}}.
{{NDR|*Desmond Morris, ''La scimmia nuda. Studio zoologico sull'animale uomo'' (''The naked ape'', 1967), traduzione di Marisa Bergami, Bompiani, 1980}}.
{{NDR|*Desmond Morris, ''Lo zoo umano'' (''The human zoo'', 1969), traduzione di Ettore Capriolo, Mondadori, 1970}}.
 
==Altri progetti==