Famiglia: differenze tra le versioni

537 byte aggiunti ,  7 anni fa
(correzione)
*La famiglia è una prostituta per aver bisogno di un protettore? ([[Aldo Busi]])
*La [[natura]] per costume e per [[istinto]] è carnefice impassibile e indifferente della sua propria famiglia, de' suoi figlioli e, per così dire, del suo [[sangue]]. ([[Giacomo Leopardi]])
*La realtà domestica è come la monade [[leibniz]]iana, senza porte e senza finestre, chiusa in sé stessa e impenetrabile, impermeabile alla solidarietà del vicinato. In essa sovente non c'è spazio, né tempo, né cultura, né cura per [[malattia|malattie]] che non siano di breve durata e per malati che non siano autosufficienti, autocoscienti, o che siano morenti. Emarginato e inesaudito in [[ospedale]], chi [[morte|muore]] non è meno solo e incompreso in famiglia, nella realtà spesso ostile di oggi. ([[Giorgio Cosmacini]])
*La vera [[felicità]] la faccio consistere nella tranquillità d'animo, nella vita pacifica in famiglia, nel rispetto e nell'affetto reciproco e in tutta l'indipendenza possibile dai fastidi che impone la società di pura [[Galateo|etichetta]]. ([[Antonio Raimondi]])
*Le famiglie numerose hanno allegria. (''[[Don Gnocchi - L'angelo dei bimbi]]'')