Beppe Fenoglio: differenze tra le versioni

sistemo
(→‎Bibliografia: Ma un po' di pazienza no? Comunque nei prossimi giorni ne aggiungerò altre)
(sistemo)
*Ricordatevi, o giovani, che le [[Donna|donne]] sono bestie. Non le potete acchiappare perché non hanno la coda, ma se le picchiate in testa sentono. (da ''La malora'', Einaudi)
*Tu non devi sapere niente, solo che io ti amo. Io invece debbo sapere, solo se io ho la tua anima. Ti sto pensando, anche ora, anche in queste condizioni sto pensando a te. Lo sai che se cesso di pensarti, tu muori, istantaneamente? Ma non temere, io non cesserò mai di pensarti. (da ''Una questione privata'')
 
==''I ventitré giorni della città di Alba''==
===[[Incipit]]===
*Sempre sulle lapidi, a me basterà il mio nome, le due date che sole contano, e la qualifica di scrittore e partigiano.
*Sentì il rumore della fine del mondo e tutti i capelli gli si rizzarono in testa. Qualcosa al suo fianco si torse e andò giù morbidamente. Lui era in piedi, e la sua schiena era certamente intatta, l'orina gli irrorava le cosce, calda tanto da farlo quasi uscir di sentimento. Ma non svenne e sospirò: – Avanti!
 
{{NDR|Beppe Fenoglio, ''I ventitré giorni della città di Alba'', Einaudi}}
 
==''Il partigiano Johnny''==
===[[Explicit]]===
Pierre bestemmiò per la prima ed ultima volta in vita sua. Si alzò intero e diede il segno della ritirata. Altri camion apparivano in serie dalla curva, ancora qualche colpo sperso di mortaio, i partigiani evacuavano la montagnola lenti e come intontiti, sordi agli urli di Pierre. Dalle case non sparavano più, tanto erano contenti e soddisfatti della liberazione. Johnny si alzò col fucile di Tarzan ed il semiautomatico... Due mesi dopo la guerra era finita.
 
{{NDR|Beppe Fenoglio, ''Il partigiano Johnny'', Einaudi, Torino 1978}}
 
==''Il libro di Johnny''==
 
===Citazioni===
* Johnny remava malissimo, la palata sinistra incorreggibilmente più superficiale e debole della destra, col risultato che l'imbarcazione avanzava tarda e obliqua. Elda però non ci faceva caso, persa a contemplare la sponda, il parco, i viali. Disse: – Ecco [[Torino]]: il punto di partenza di noi tutti per ciò che chiamiamo vita. Per che cosa parti da Torino, tu Johnny? Ti rendi conto che sei fatto in un certo modo per cui dovrò giudicarti fallimento ogni cosa in cui riuscirai? Anche se a trent'anni sarai ordinario di cattedra di Lingua e letteratura [[inglese]]? Dovrò considerarti sempre e comunque un fallito, perché sei fatto a quel certo modo. – Dunque – aveva risposto Johnny, – dovrei morire molto giovane. – Perché sei fatto a quel certo modo, – ripeté. Allora egli fermò i remi. – E se diventassi uno scrittore? – Elda giunse le mani, poi per l'entusiasmo tanto si scosse che la barca si sbilanciò, cozzò nei macigni emergenti attorno a un pilone di Ponte Isabella, a un niente dal [[naufragio]]. (p. 21)
* Sull'acqua correvano brividi di felicità, il cielo era d'un turchino granuloso, fregiato di un'unica nube, affusolata e forte come l'ala di un arcangelo, i milioni di pietre del greto antistante l'isola cona barbagliavano come un selciato di diamanti. (p. 28)
 
{{NDR|Beppe Fenoglio, ''Il libro di Johnny'', Einaudi, Torino 2015}}
 
==[[Incipit]] di alcune opere==
 
==Bibliografia==
{{NDR|*Beppe Fenoglio, ''I ventitré giorni della città di Alba'', Einaudi}}.
{{NDR|*Beppe Fenoglio, ''Il libro di Johnny'', Einaudi, Torino, 2015}}. ISBN 978-88-06-22543-8
{{NDR|*Beppe Fenoglio, ''Il partigiano Johnny'', Einaudi, Torino 1978}}
*Beppe Fenoglio, ''Primavera di bellezza'', Garzanti, 1959.
*Beppe Fenoglio, ''Una questione privata'', Einaudi, Torino, 2006. ISBN 9788806180751
*Beppe Fenoglio, ''Il libro di Johnny'', Einaudi, Torino, 2015. ISBN 978-88-06-22543-8
*Paul Ginsborg, ''Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi'', traduzione di Marcello Flores e Sandro Perini, Einaudi, 1989. ISBN 8806160548
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w}}
===Opere===
{{Pedia|Il partigiano Johnny (romanzo)|''Il partigiano Johnny''|}}
{{Pedia|Una questione privata}}
 
[[Categoria{{DEFAULTSORT:Partigiani italiani|Fenoglio, Beppe]]}}
[[Categoria:ScrittoriPartigiani italiani|Fenoglio, Beppe]]
[[Categoria:Scrittori italiani]]