Differenze tra le versioni di "8½"

6 byte aggiunti ,  6 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
(→‎Dialoghi: +nota)
m
*E le capricciose apparizioni di questa ragazza della fonte cosa vorrebbero significare? Un'offerta di purezza, di calore al suo protagonista? Di tutti i simboli che abbondano nella sua storia questo è il peggiore. ('''Carini'''<ref>Guido sta leggendo gli appunti che Carini, dopo aver visionato le prime bozze della sceneggiatura, gli ha consegnato. Nel film gli appunti vengono letti con la voce di Carini.</ref>)
 
*Stai a vedere se questa adesso non mi riparla del marito, dici di no? Vedrai, vecchio Snaporaz!<ref>Snaporaz è il nomignolo fumettistico che Fellini aveva dato a Mastroianni. Tra l'altro, Snaporaz è anche il nome di un altro personaggio interpretato da Mastroianni: il protagonista de ''[[La città delle donne]]'', un film diretto dallo stesso Fellini e risalente al 1980 (ben diciotto anni dopo ''8½''). {{Cfr.}} Leonetta Bentivoglio, ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/12/22/cosi-fellini-si-reincarno-nel-suo-snaporaz.html Così Fellini si reincarnò nel suo Snaporaz]'', ''la Repubblica'', 22 dicembre 1996.</ref> ('''Guido''') {{NDR|parlando a se stesso allo specchio, riferito a Carla}}
 
*Un solo grande scrittore: il [[Francis Scott Fitzgerald|Fitzgerald]] dei suoi primi romanzi, e dopo un'orgia di pragmatismo, di realismo brutale. In fondo cosa vuol dire destra? Cosa vuol dire sinistra? Lei è talmente ottimista da credere che in questo mondo confuso e caotico ci sia della gente dalle idee così chiare da tenersi tutto a destra o tutto a sinistra. ('''Carini''')
 
*Guido, an duvémm durmì stanòta. L'è la nota che e' ritrat è móv i ócc' [...], t'arcórd cla parola: asa nisi masa, asa nisi masa, asa nisi masa!<ref>La formula ''Asa nisi masa'' era già stata citata precedentemente nel film, quando una coppia di maghi era riuscita a leggere nella mente di Guido, scrivendo alla lavagna proprio queste parole. La formula, usata dai bambini per far muovere gli occhi alla persona ritratta nel quadro, sembra non aver alcun senso, in realtà nell'alfabeto serpentino, essa significa «[[anima]]». {{Cfr.}} Stefano Bartezzaghi, ''[http://www.repubblica.it/online/babazuf/undiciagosto/undiciagosto/undiciagosto.html Da amarcord a Snaporaz]'', ''enciclopedia del babazuf'', ''Repubblica.it'', 11 agosto 2001.</ref> ('''bambina''')
:''Guido non dobbiamo dormire stanotte. È la notte che muove gli occhi [...], ti ricordi la parola: asa nisi masa, asa nisi masa, asa nisi masa''!