Differenze tra le versioni di "Indro Montanelli e Marco Nozza"

nessun oggetto della modifica
==''Garibaldi''==
*Questa non è una biografia romanzata. È una biografia, e basta. Se qua e là somiglia a un romanzo, il merito è solo di [[Giuseppe Garibaldi|Garibaldi]], non dei suoi ritrattisti. (quarta di copertina)
*L'[[Francesco Anzani|Anzani]] era un bel tipo di cavaliere della rivoluzione, ma serio, positivo e autorevole. (cap. VII, p. 129)
*Era un tipo autorevole, l'Anzani, che metteva soggezione con quel suo viso aggrondato che pochi avevano visto ridere. (cap. VII, p. 130)
*{{NDR|Garibaldi}} Era un uomo d'azione all'eterna ricerca di un ideale che giustificasse l'azione. (cap. VII, p. 131)
*[[Giuseppe La Farina|La Farina]] era linguacciuto e vanaglorioso, non godeva nessun credito presso i suoi compaesani, e Garibaldi e [[Francesco Crispi|Crispi]] lo detestavano. (cap. XV, p. 381)
*{{NDR|Garibaldi}} Aveva per esempio un debole per [[Nino Bixio|Bixio]], il suo figliolo discolo, ma raramente ne sollecitava il parere. In qualche occasione politica in cui Bixio si prese la libertà di esprimerne uno, il generale gli rispose:<br />"Tacete, Bixio, queste non sono cose per voi..."<br />E Bixio tacque, perché questo guerrigliero irruente, d'un coraggio a tutta prova, implacabile col nemico e talvolta perfino sanguinario, davanti al suo generale diventava un pulcino bagnato. (cap. XV, pp. 418-419)