Differenze tra le versioni di "Antonello Venditti"

m
sistemo
m (sistemo)
 
==Citazioni di Antonello Venditti==
*Io e Rino ci siamo conosciuti nel 1970, non ricordo il giorno esatto, ma credo che fece la sua apparizione al Folkstudio, dove c'eravamo già noi: io, De Gregori e Giorgio Lo Cascio. Ai quali "noi", i famosi quattro ragazzi con la chitarra, si aggiunse [[Ernesto Bassignano|Bassignano]], però credo che Bassignano arrivò nel '71. Io facevo il tassista e quindi accompagnavo di sera questi quattro cialtroni, più gli amici che mi facevo. Gli ultimi di questi è stato Rino e quindi era anche l'ultimo che io portavo a casa. Quindi abbiamo fatto centinaia di volte la strada che lui ha fatto purtroppo da solo quella tragica mattina<ref>Il riferimento è probabilmente a via Nomentana. Il 2 giugno 1981 infatti Rino, proprio mentre percorreva questa strada, si schiantò con la sua FiatVolvo contro un camion. L'incidente si rivelò fatale per il cantautore.</ref>.<ref group="fonte">Dal programma televisivo ''Rino vive! – Ma il cielo è sempre più blu'' di Antonio Carella, ''La storia siamo noi'', ''Rai Tre'', 19 novembre 2007. (''[http://www.youtube.com/watch?v=8lTZb1Rb_RQ Link Youtube Parte 2]'')</ref>
*[[Mina (cantante)|Mina]] è un personaggio incredibile che ancora oggi, se uscisse dal suo isolamento, potrebbe fare moltissimo per la musica e potrebbe aderire a mondi musicali molto diversi. La mia impressione è che nei suoi dischi si limiti un po'. Resta però un'artista di categoria superiore.<ref group="fonte">Citato in ''[http://www.minafanclub.it/purtroppo-lunica.html Purtroppo l'unica]'' di Stefano Crippa, Mina Fan Club, dicembre 2011.</ref>
*{{NDR|Sulla miniserie ''Rino Gaetano - Ma il cielo è sempre più blu''}} Nella fiction non si è parlato di cocaina; era molto presente in quegli anni e in quel giro dove Rino finì negli ultimi anni e fu anche responsabile della sua tragica fine. La storia ha ignorato il vero guaio di Rino, la cocaina<ref>Antonello Venditti fu poi querelato dalla sorella di Rino, Anna Gaetano, per via di queste dichiarazioni. Il procedimento a carico di Venditti è stato poi archiviato in quanto non si è evidenziato un intento denigratorio nelle parole del cantante.</ref>.<ref group="fonte">Citato in ''[http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/articoli/articolo393844.shtml Gaetano, sorella querela Venditti]'', ''Tgcom24'', 27 dicembre 2007.</ref>
'''Etichetta''': Heinz Music S.r.l., 1988, prodotto da Alessandro Colombini.
 
*''Ricordati di me, questa sera che non hai da fare e tutta la città è allagata da questo temporale.'' (da ''Ricordati di me'', n.º° 1)
*''Non c'è [[sesso]] senza amore, è dura legge nel mio cuore.'' (da ''Ricordati di me'', n.º° 1)
*''Capita anche a te di pensare che aldilà del mare vive una città dove gli uomini sanno già volare?'' (da ''Ricordati di me'', n.º° 1)
*''Sarà quel che sarà questa vita è solo un'autostrada che mi porterà alla fine di questa giornata.'' (da ''Ricordati di me'', n.º° 1)
*''Lo sai o non lo sai che per me sei sempre tu la sola chiama quando vuoi basta un gesto forse una parola.'' (da ''Ricordati di me'', n.º° 1)
*''In questo mondo di ladri c'è ancora un gruppo di amici che non si arrendono mai.'' (da ''In questo mondo di ladri'', n.° 5)
 
*''Se questa vita morde tu mordila di più.'' (da ''Benvenuti in paradiso'', n.° 1)
 
=== ''Che fantastica storia è la vita'' ===
'''Etichetta''': Heinz Music S.r.l., 2003, prodotto da Alessandro Colombini.
*''E quando pensi che sia finita, è proprio allora che comincia la salita. Che fantastica storia è la vita!'' (da ''Che fantastica storia è la vita'', n.° 1)
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|commons=Category:Antonello Venditti}}
===Opere===
{{Pedia|Sotto la pioggia (album)|''Sotto la pioggia''|}}
{{Pedia|Che fantastica storia è la vita||}}
 
{{DEFAULTSORT:Venditti, Antonello}}
 
[[Categoria:Cantautori italiani|Venditti, Antonello]]