Differenze tra le versioni di "Eduardo Galeano"

+2, sistemo
m (sistemo)
(+2, sistemo)
 
==Citazioni di Eduardo Galeano==
*Ci sono alcuni paesi e villaggi del [[Brasile]] che non hanno una chiesa, ma non ne esiste neanche uno senza un campo di calcio.<ref name=calcio>Da ''Splendori e miserie del gioco del calcio'', traduzione di Pier Paolo Marchetti, Sperling & Kupfer Editori.</ref>
*Come tutti gli uruguagi, avrei voluto essere un calciatore. Giocavo benissimo, ero un fenomeno, ma soltanto di notte, mentre dormivo; durante il giorno ero il peggior scarpone che sia comparso nei campetti del mio paese.<ref name=calcio/>
*Dopo quattro anni [come fattorino in [[banca]]] capii che non faceva per me. Lì appresi che i principali rapinatori di banche sono i banchieri stessi ma nessun allarme suona mai per loro.<ref name=Triulzi/>
*Sul muro di un locale di [[Madrid]] c'è un cartello che dice: <tt>È PROIBITO IL CANTO FLAMENCO</tt>. Sul muro dell'aeroporto di Rio de Janeiro c'è un cartello che dice: <tt>È PROIBITO GIOCARE CON I CARRELLI PORTAVALIGIE</tt>. Il che vuol dire che c'è ancora gente che canta e c'è ancora gente che gioca. (''Finestra sulle proibizioni'')
*Lei è all'orizzonte. [...] Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l'orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l'[[utopia]]? Serve proprio a questo: a camminare. (''Finestra sull'utopia'')
 
==''Splendori e miserie del gioco del calcio''==
*Ma [[Juan Alberto Schiaffino|''Pepe'' (Beppe) Schiaffino]] coi suoi passaggi magistrali orchestrava il gioco di squadra come se stesse osservando il campo dal punto più alto della torre dello stadio, ed [[Julio Abbadie|''El Pardo''(il Bruno) Abbadie]] faceva scorrere la palla sulla linea bianca laterale e si lanciava con gli stivali delle sette leghe distendendosi senza sfiorare il pallone né toccare i propri avversari: e io non avevo altro rimedio che ammirarli, avevo addirittura voglia di applaudirli. (''Confessione dell'autore'')
*E quando il buon [[calcio]] si manifesta, rendo grazie per il miracolo e non mi importa un fico secco di quale sia il club o il paese che me lo offre. (''Confessione dell'autore'')
*Ci sono alcuni paesi e villaggi del [[Brasile]] che non hanno una chiesa, ma non ne esiste neanche uno senza un campo di calcio.<ref name=calcio>Da (''SplendoriLa e miserie del gioco del calciofesta'', traduzione di Pier Paolo Marchetti, Sperling & Kupfer Editori.</ref>)
 
==Note==
 
==Bibliografia==
*Eduardo Galeano, ''Parole in cammino'', traduzione di M. Trambaioli, Sperling & Kupfer, Milano, 2006.
*Eduardo Galeano, ''[https://books.google.it/books?id=8ONhBQAAQBAJ Splendori e miserie del gioco del calcio]'', traduzione di Pier Paolo Marchetti, Sperling & Kupfer editori, 2012. ISBN 8873397018
 
==Altri progetti==