Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 4 anni fa
+4, fix link
*I confini della vostra terra cedete sempre, e non ne [[perdita|perderete]] mai la metà; la vostra via cedete ai compagni di viaggio per tutta la vita, e non perderete mai neanche un sol passo.<ref>Citato in ''Saggezza dell'Oriente. Massime, sentenze, aforismi, pensieri, proverbi, raccolti e ordinati da [[Amedeo Rotondi]]'', Astrolabio, Roma, 1981, p. 21, § 36.</ref>
*Il [[ferro]] battuto diventa [[acciaio]].<ref name=Sala13>Citato in Sala 2003, p. 13.</ref>
*Il [[passo]] dell'uomo leale si ode, il [[gatto]] invece scivola sul suolo.<ref name="gatto">Citato in Alessandro Paronuzzi, José e Renzo Kollmann, ''Non dire gatto...'', Àncora Editrice, Milano, 2004, p. 86. ISBN 88-514-0219-1</ref>
*In due posti conoscerete il vero [[amicizia|amico]]: quando sarete a letto ammalati o quando sarete in [[prigione]].<ref name=DeVecchi>Citato in Adele Albertario, ‎Franca Feslikenian, ''I più bei proverbi cinesi'', G. De Vecchi, Milano, 1971, p. 76.</ref>
*Le cime più alte degli alberi vengono raggiunte dagli animali più intelligenti, le [[aquila|aquile]], e dagli animali che strisciano, i [[serpente|serpenti]].<ref>Citato in Mario Grasso, ''Manager lavate l'insalata'', FrancoAngeli, Milano, 2007, [http://books.google.it/books?id=mMY1_cmyu8UC&pg=PA7 p. 7].</ref>
*Meglio accendere una [[candela]] che maledire l'oscurità.<ref>Citato in [[Julia Butterfly Hill]], ''Ognuno può fare la differenza'', traduzione di Isabella Bolech, Corbaccio, Milano, 2002, p. 15. ISBN 88-7972-542-4</ref>
*Non è possibile [[Applauso|applaudire]] con una mano sola.<ref name=Sala13/>
*QualeNon importa che un [[gatto e topo|gatto]] nonsia cacciabianco o bigio, purché serva ad acchiappare i [[gatto e topo|topi]]?.<ref>Citato inname="gatto" Sala 2003, p. 63.</ref>
*Padrone felice, gatto felice.<br />Padrone indifferente, gatto scontento.<ref name="gatto" />
*Quale gatto non caccia i topi?<ref>Citato in Sala 2003, p. 63.</ref>
*Quando il [[dito]] indica la [[luna]] lo stolto guarda il dito.<ref>Citato in Aa. Vv., ''Animalia'', BUR, 2012, [http://books.google.it/books?id=zyYA9tIzsgYC&pg=PA73 p. 73].</ref>
*Quando vivono a lungo insieme gli animali finiscono per amarsi, gli uomini per odiarsi.<ref>Citato in Aa. Vv., ''Parole d'amore e d'amicizia. Per riflettere, sognare, emozionare...'', Edizioni Gribaudo, Milano, 2011, [http://books.google.it/books?id=NsyRuaJESosC&pg=PA22 p. 22]. ISBN 978-88-580-0385-5</ref>
*Se non hai letto da tre giorni un [[libro]] le tue parole diventano scialbe.<ref>Citato in Danilo Zatta, Hermann Simon, ''Aforismi per il manager. Le migliori citazioni per ogni occasione'', Hoepli, Milano, 2011, [http://books.google.it/books?id=IvctMX-Jo-MC&pg=PT91 § 874]. ISBN 978-88-203-4742-0</ref>
*Se tu pagare come dici tu, io lavorare come dico io. Se tu pagare come dico io, io lavorare come dici tu.<ref>Citato in Gino & Michele, Matteo Molinari, ''Le formiche e le cicale: anno 2004'', Kowalski editore, Milano, 2003, § 662. ISBN 88-7496-603-2</ref>
*Sforzatevi di capire i gatti, così capirete le [[donna|donne]].<ref name="gatto" />
*Tale l'uomo, tali sono le sue bestie.<ref name=DeVecchi/>
*Una [[malattia]] può avere mille padri, ma una sola madre: l'alimentazione squilibrata.<ref>Citato in [[Jean Carper]], ''Mangia bene e starai meglio'', traduzione di Rossella Traldi, Sperling & Kupfer, Milano, 1995, p. 1. ISBN 88-200-1919-1</ref>