Differenze tra le versioni di "Vilfredo Pareto"

m
+wikilink
m (+wikilink, sistemo)
m (+wikilink)
* Lo studio dell'origine dei fenomeni economici è stato fatto con cura da molti scienziati moderni, ed è certamente utile dal punto di vista storico, ma cadrebbe in errore chi stimasse per quella via poter giungere alla conoscenza delle relazioni tra i fenomeni che accadono nelle nostre società. (I, 33)
 
* Vana e folle è la pretesa di certi uomini che affermano la propria fede essere più scientifica di quella di altri. [[religione e scienza|Fede e scienza]] non hanno nulla di comune, ed in quella non può esservi più o meno di questa. (I, 41)
 
* L'universale consenso degli uomini non ha virtù di rendere sperimentale una proposizione che non lo è; né l'acquista quando quel consenso si estenda nel tempo, sino a valere per tutti gli uomini che hanno esistito. (I, 46)
* È notevole come in tale materia il sentimento ha tanto impero sugli uomini, da far perdere ai più l'uso della retta ragione. Per esempio ora, in Francia, molti uomini, che del resto paiono ragionevoli, ammirano le parole vuote di senso della celebre ''Déclaration des Droits de l'homme''. (II, 39)
 
* Si può porre come norma generale che una [[scienza e religione|fede]] qualsiasi, quanto più procura di conciliarsi colla [[scienza e religione|scienza]], tanto più rapidamente decade. (II, 50)
 
* I libri sacri di qualsiasi religione traggono il proprio valore non già dalla precisione storica, bensì dai sentimenti che possono destare in chi li legge; e l'uomo che, oppresso dal dolore, chiede i soccorsi religiosi, desidera non già una dotta dissertazione storica, della quale non capirebbe nulla, bensì parole di conforto e di speranza. (II, 50)