Differenze tra le versioni di "Alessandro Del Piero"

m
+link
m (+link)
*Il calcio latino è anche il mio calcio. (citato in ''[http://www.tuttojuve.com/?action=read&idnotizia=97058 Del Piero tentato dal River: "Ho sentito Trezeguet. Il calcio latino è il mio". Ma occhio anche al Malaga...]'', ''TuttoJuve.com'', 3 giugno 2012)
*[[David Trézéguet|David]] è uno degli attaccanti più forti che abbia mai visto, ha una capacità di coordinarsi straordinaria, sa colpire in qualunque modo pur di far gol. (citato in ''[http://www.sportevai.it/calcio/calciomercato-juventus-del-piero-trezeguet-mi-ha-chiamato-noma/ Calciomercato Juventus, Del Piero: "Trezeguet mi ha chiamato? No, ma..."]'', ''sportevai.it'', 3 giugno 2012)
* Italia-Germania è la partita, è come un derby. Quando chiudi gli occhi e sogni di diventare grande e vestire la maglia azzurra, di cantare l'inno, di segnare un gol ai Mondiali, di alzare la Coppa... L'avversario è sempre la [[Nazionale di calcio della Germania|Germania]]. (da ''[http://www.alessandrodelpiero.com/news/sei-anni-dopo_280.html Sei anni dopo]'', ''www.alessandrodelpiero.com'', 28 giugno 2012)
* Una delle cose più belle dei [[Olimpiadi|Giochi]] è proprio scoprirsi appassionati delle discipline più disparate, tifando da casa per un nostro atleta... E allora "più veloci! più in alto! più forte!". Forza azzurri!!! (da ''[http://www.alessandrodelpiero.com/news/london-2012_286.html London 2012]'', ''www.alessandrodelpiero.com'', 27 luglio 2012)
* Il [[talento]] cresce, migliora, va protetto e non invecchia. [[Diego Armando Maradona|Maradona]] lo avrà per sempre: se tirasse una punizione, anche a ottant'anni metterà la palla all'incrocio. Siamo noi a invecchiare, il nostro corpo, non la classe. Il talento è pulizia del movimento, è il concetto zen per cui il miglior tiro con l'arco sorprende per primo il tiratore. Il talento è animale, non razionale. Il colpo giusto, quello che manderà la palla in gol, lo senti dentro di te appena l'hai scoccato: se si potesse fare un fermo immagine di una mia punizione, saprei dire con esattezza dove andrà a finire la palla. È come per il surfista, quando entra nel punto migliore dell'onda: ce ne sono altri, ma soltanto uno è quello giusto, il punto perfetto. (da ''Giochiamo ancora'', p. 20)
22 142

contributi