Apri il menu principale

Modifiche

188 byte aggiunti ,  4 anni fa
 
==Citazioni di Iperide==
*{{NDR|Quando [[Demostene]], venuto a fargli visita quando era malato, si lamentò perché gli aveva trovato in mano un libello diretto controCittadini di lui}} Finché sei mio amicoAtene, questo non ticonsiderate faràsoltanto alcunse sono maleamaro, ma se milo diventeraisono nemico, t'impedirà di fare qualcosa a mio danno.gratis (citato in Pseudo-[[Plutarco]], ''Vita di IperideFocione'', 19X, 3; traduzione in ''Oratori attici minori'', p. 10912)
*{{NDR|AQuando Rodi[[Demostene]], invenuto rispostaa aglifargli ambasciatorivisita diquando [[Antipatroera (generale)|Antipatro]]malato, chesi nelamentò vantavanoperché lagli bontàaveva trovato in mano un libello diretto contro di lui}} SappiamoFinché chesei èmio buonoamico, maquesto non abbiamoti bisognofarà alcun male, ma se mi diventerai nemico, t'impedirà di unfare buonqualcosa padronea mio danno. (citato in Pseudo-Plutarco, ''Vita di Iperide'', 25849 E; traduzione in ''Oratori attici minori'', p. 109)
*{{NDR|A Rodi, in risposta agli ambasciatori di [[Antipatro (generale)|Antipatro]], che ne vantavano la bontà}} Sappiamo che è buono, ma non abbiamo bisogno di un buon padrone. (citato in Pseudo-Plutarco, ''Vita di Iperide'', 850 A; traduzione in ''Oratori attici minori'', p. 109)
 
==''Orazioni''==
1 273

contributi