Differenze tra le versioni di "Antoine de Saint-Exupéry"

m
(→‎Il piccolo principe: +5, terminato)
*«Ciò che fa bello il [[deserto]]», disse il piccolo principe, «è che da qualche parte nasconde un pozzo...» (capitolo XXIV, p. 104)
*Che si tratti della casa, delle stelle o del deserto, quel che fa la loro bellezza è invisibile! (Piccolo principe: capitolo XXIV, p. 104)
*Lui rise, toccò la corda, fece ruotare la carrucola. E la carrucola gemette come geme una vecchia banderuola dopo che il vento ha dormito a lungo. «LLo senti?» disse il piccolo principe «svegliamo il [[pozzo]] e lui canta...» (capitolo XXV, p. 106)
*Ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare con il cuore. (Piccolo principe: capitolo XXV, p. 108)
*Si corre il rischio di piangere un po', quando ci si è lasciati [[addomesticamento|addomesticare]]... (capitolo XXV, p. 110)