Differenze tra le versioni di "Antoine de Saint-Exupéry"

continuo a sistemare
(continuo a sistemare)
(continuo a sistemare)
*Non si sa mai! (Piccolo principe: capitolo IX, p. 46)
*Devo pur sopportare due o tre [[bruco|bruchi]] se voglio conoscere le [[farfalla|farfalle]]. Pare che siano bellissime. (Rosa: capitolo IX, p. 48)
*È molto più difficile [[giudizio|giudicare]] se stessi che giudicare gli altri. (Re: capitolo X, p. 54)
*"«Ti [[ammirazione|ammiro",]]» disse il piccolo principe, alzando un pocopo' le spalle,. "ma tu«Ma che cosa te ne faiviene?"» (capitolo XI, p. 58)
 
 
 
 
 
*È molto più difficile [[giudicare]] se stessi che giudicare gli altri.
*Mi domando se le [[stelle]] sono illuminate perché ognuno possa un giorno trovare la sua.
*Ecco il mio segreto. È molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (capitolo XXI)
 
*Tutto cambia nell'universo se in qualche luogo, non si sa dove, una pecora che non conosciamo ha, sì o no, mangiato una rosa.
 
*"Ti ammiro", disse il piccolo principe alzando un poco le spalle, "ma tu che te ne fai?"
 
*"Io possiedo un fiore che innaffio tutti i giorni. Possiedo tre vulcani dei quali spazzo il camino tutte le settimane. Perché spazzo il camino anche di quello spento. Non si sa mai. È utile ai miei vulcani, ed è utile al mio fiore che io li possegga. Ma tu non sei utile alle stelle..."