Differenze tra le versioni di "Pace e guerra"

+2
(+2)
(+2)
*Ell'è tanto utile cosa questa pace! Ella è tanto dolce cosa pur questa parola — pace, — che dà una dolceza a le labra! Guarda el suo opposito, a dire — guerra! — È una cosa ruvida tanto, che dà una rusticheza tanto grande, che fa inasprire la boca. ([[Bernardino da Siena]])
*Esiste un [[diritto]] di guerra come esiste un diritto di pace. ([[Tito Livio]], attribuita a [[Marco Furio Camillo]])
*Facciamo guerra per essere poi in pace. ([[Aristotele]])
*''Gli scrittori, specialmente gli scrittori di guerra, non creano ma ricreano, e la lettura è insieme ricreazione e ri-creazione di ciò che è sfuggito alla presa del presente per nascondersi nei recessi dell'anima, di ciò che è rimosso, dimenticato. Il nome di questo vuoto fatto di amnesia è «pace», la cui prima concisa definizione è «assenza di guerra». In senso estensivo, così il vocabolario definisce la pace: «libertà da, o cessazione di, guerre o ostilità; la condizione di una nazione o comunità che non è in guerra con un'altra». E ancora: «libertà da conflitti o perturbazioni, specialmente come condizione individuale; tranquillità, serenità»''. ([[James Hillman]])
*La guerra è il primo passo verso la pace. ([[Libero Bovio]])
*Lo stato di pace tra gli uomini, che vivono gli uni a fianco degli altri, non è uno stato naturale, il quale è piuttosto uno stato di guerra. ([[Immanuel Kant]])
*Non ci sono mai state una buona guerra o una cattiva pace. ([[Benjamin Franklin]])
*''Per ogni cosa c'è il suo momento [...], un tempo per la guerra e un tempo per la pace.'' (''[[Qoelet]]'')
*Se vogliamo godere della pace, bisogna fare la guerra. ([[Marco Tullio Cicerone]])