Differenze tra le versioni di "Erri De Luca"

1 368 byte aggiunti ,  6 anni fa
→‎Incipit di alcune opere: "E disse" e "Il torto del soldato"
(Aggiunto incipit a "Tu, mio", spostato perché fosse in ordine alfabetico)
(→‎Incipit di alcune opere: "E disse" e "Il torto del soldato")
 
==[[Incipit]] di alcune opere==
===''E disse''===
Lo raccolsero sfinito sul bordo dell'accampamento. Da molti giorni disperavano di vederlo tornare. Si preparavano a smontare le tende, inutile cercarlo dove lui solo osava andare. Contava di farcela in un paio di giorni. Era allenato, rapido, il migliore a salire. Il piede umano è una macchina che vuole spingere in su. In lui la vocazione si era specializzata, dalla pianta del piede era risalita al resto del corpo. Era diventato uno scalatore, unico nel suo tempo. Qualche volta si era perfino arrampicato scalzo.
 
===''Il cronista scalzo''===
Della mia generazione ho potuto conoscere migliaia di persone perché per un bel po' di anni quella gioventù, è uscita di casa e ha occupato vita e [[Via|strada]] di questo [[Paese]]. Ha perlustrato in lungo e in largo la [[società]] che aveva intorno e ha potuto conoscere la società che lei stessa già costruiva. Se non ho amici tra i compagni di scuola, ne ho avuti in cambio migliaia dopo. Quindi non è per combinazione che ho conosciuto [[Giancarlo Siani]], ma per l'immediata spinta a riconoscervi che avevano quelli che sono stati giovani negli anni 70.
Sua madre era stata abbattuta dal cacciatore. Nelle sue narici di cucciolo si conficcò l'odore dell'uomo e della polvere da sparo.<br>
Orfano senza la sorella, senza un branco vicino, imparò da solo. Crebbe di una taglia in più rispetto ai maschi della sua specie. Sua sorella fu presa dall'aquila un giorno d'inverno e di nuvole. Lei si accorse che stava sospesa su di loro, isolati su un pascolo a sud, dove resisteva un po' di erba ingiallita. La sorella si accorgeva dell'aquila pure senza la sua ombra in terra, a cielo chiuso.
 
===''Il torto del soldato''===
"Come certo saprà, i diritti editoriali dello scrittore Israel Yehoshua Singer, fratello maggiore del premio Nobel Isaac Bashevis Singer, scadranno nel 2014. La nostra casa editrice intende avviare una pubblicazione selezionata delle opere in yiddish di questo autore sconosciuto ai lettori italiani. Vorremmo pertanto affidarle l'incarico di scegliere nella vasta produzione di racconti quelli a suo giudizio più interessanti. Le affideremmo la traduzione e la cura delle opere scelte. Sappiamo che lei è un lettore appassionato di letteratura yiddish. Siamo al corrente della sua traduzione dell'ultimo capitolo del romanzo ''Di Familie Mushkat'', di Isaac Bashevis singer. Se volesse accettare la nostra propostale invieremo le fotocopie in yiddish dei racconti di Israel Yehoshua Singer..."
 
==Citazioni su Erri De Luca==
421

contributi