Luc de Clapiers de Vauvenargues: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
(interlink su wikidata, fix)
Nessun oggetto della modifica
*Il pretesto con cui per l'ordinario si giustifica chi è causa dell'infelicità di un altro è che gli voleva bene. (1923)
*L'arte di [[piacere]] è l'arte di ingannare. (1923)
*L'[[ingratitudine]] più odiosa, ma più antica e più comune di tutte, è quella dei figli verso i loro genitori. (1923)
*L'odio dei deboli non è così pericoloso come la loro amicizia. (1923)
*L'[[orgoglio]] è il conforto dei deboli. (1923)
5

contributi