Differenze tra le versioni di "Ludwig Wittgenstein"

m
*Nessuna confessione religiosa ha tanto peccato per abuso di espressioni metafisiche quanto la matematica. (1929)
*Non temere ''mai'' di dir cose insensate! Ma ascoltale bene, quando le dici. (1947)
*Quando, ad esempio, sento le espressioni ammirate che per secoli sono state dedicate a [[William Shakespeare|Shakespeare]] da grandi uomini, non posso sottrarmi al sospetto che quelle lodi siano state solo una convenzione. (1946)
*Riposare sui propri allori è altrettanto pericoloso che riposare su una slavina. Ti appisoli, e muori nel sonno. (1939-1940)
*Scrivo quasi sempre soliloqui. Cose che mi dico a quattr'occhi. (1948)