Differenze tra le versioni di "Jacques Prévert"

sistemo
(sistemo)
==''Poesie''==
===[[Incipit]]===
''Il colore locale<br>Com'è bello questo piccolo paesaggio/ | Questi due scogli questi pochi [[Albero|alberi]]/ | e poi l'[[acqua]] e poi il fiume/ | com'è bello/ | Pochissimo rumore un po' di [[vento]]/ | e molta acqua/ | È un piccolo paesaggio di Bretagna/ | può stare nel palmo della [[mano]]/ | quando lo si guarda da lontano/ | Ma avvicinandosi/ | non si vede più nulla/ | si urta contro uno scoglio/ | o contro un albero/ | ci facciamo male è peccato/ | [...].''<br>''La couleur locale<br>Comme il est beau ce petit paysage/Ces deux rochers ces quelques arbres/et puis l'eau et puis le rivage/comme il est beau/Très peu de bruit un peu de vent/et beaucoup d'eau/C'est un petit paysage de Bretagne/il peut tenir dans le creaux de la main/quand on le regarde de loin/Mais si on s'avance/on ne voit plus rien/on se cogne sur un rocher/ou sur un arbre/on se fait mal c'est malheureux/[...]
 
===Citazioni===
*''In memoria<br>Ascoltando una [[musica]] nuova/ | e mai sentita/ | una povera romanza/ | un'aria da [[cane]] pesto/ | cantata da una femmina ebbra/ | nel bel mezzo d'una [[Via|strada]]/ | lo smemorato si ricorda di una vedova/ | che non ha mai conosciuto/ | Ed aggiunge in [[sogno]]/ | delle strofe di compianto/ | e quella del [[marito]] morto/ | lo fa sorridere/ | e lo rassicura/ | E se ne va cantando/ | alla ricerca di quella [[donna]]/ | camminando impettito/ | senza chiedere la strada a nessuno[...]'' (p. 51)
*''L'ultima volta che vidi [[Luis Buñuel]]/ | fu a [[Cannes]] una [[sera]] sulla Croisette miserabile a Mexico-City/ | E tutti quei fanciulli che atrocemente morivano sullo schermo/ | erano tuttavia ben più vivi di molti fra gli invitati'' (p. 95)
*''Verso la fine di un discorso estremamente importante | il grand'uomo di stato, inciampa | su una bella frase vuota | ci casca dentro | e inerme | spalanca la bocca | senza fiato | mostra i denti | e la carie dentaria dei suoi ragionamenti pacifici, | mette in luce il nervo della guerra, | la delicata questione di denaro.''<ref>Traduzione da ''[http://www.infonotizia.it/le-discours-sur-la-paix-traduzione-testo-francese-della-poesia-di-jacques-prevert/ Infonotizia.it]''.</ref>
 
==Note==
 
<references />
Le discours sur la paix -
 
Verso la fine di un discorso estremamente importante
il grand’uomo di stato, inciampa
su una bella frase vuota
ci casca dentro
e inerme spalanca la bocca
senza fiato
mostra i denti
e la carie dentaria dei suoi ragionamenti pacifici,
mette in luce il nervo della guerra,
la delicata questione di denaro.
 
* Fonte traduzione: [http://www.infonotizia.it Infonotizia.it]
 
===Citazioni===
*''In memoria<br>Ascoltando una [[musica]] nuova/e mai sentita/una povera romanza/un'aria da [[cane]] pesto/cantata da una femmina ebbra/nel bel mezzo d'una [[Via|strada]]/lo smemorato si ricorda di una vedova/che non ha mai conosciuto/Ed aggiunge in [[sogno]]/delle strofe di compianto/e quella del [[marito]] morto/lo fa sorridere/e lo rassicura/E se ne va cantando/alla ricerca di quella [[donna]]/camminando impettito/senza chiedere la strada a nessuno[...]'' (p. 51)
*''L'ultima volta che vidi [[Luis Buñuel]]/fu a [[Cannes]] una [[sera]] sulla Croisette miserabile a Mexico-City/E tutti quei fanciulli che atrocemente morivano sullo schermo/erano tuttavia ben più vivi di molti fra gli invitati'' (p. 95)
 
==Bibliografia==