Differenze tra le versioni di "Dittatura"

153 byte aggiunti ,  6 anni fa
nessun oggetto della modifica
(+1, tolgo nota la cui presenza è sufficiente nella voce dell'autore)
*Mutevolissimo è lo spirito degli italiani. Quando io non sarò più, sono sicuro che gli storici e gli psicologi si chiederanno come un uomo abbia potuto trascinarsi dietro per vent'anni un popolo come l'italiano. Se non avessi fatto altro basterebbe questo capolavoro per non essere seppellito nell'oblio. Altri forse potrà dominare col ferro e col fuoco, non col consenso come ho fatto io. La mia dittatura è stata assai più lieve che non certe democrazie in cui imperano le plutocrazie. Il fascismo ha avuto più morti dei suoi avversari e il 25 luglio al confino non c'erano più di trenta persone. [...] Quando si scrive che noi siamo la guardia bianca della borghesia, si afferma la più spudorata delle menzogne. Io ho difeso, e lo affermo con piena coscienza, il progresso dei lavoratori. [...] Tra le cause principali del tracollo del fascismo io pongo la lotta sorda e implacabile di taluni gruppi industriali e finanziari, che nel loro folle egoismo temevano ed odiano il fascismo come il peggior nemico dei loro inumani interessi. [...] Devo dire per ragioni di giustizia che il capitale italiano, quello legittimo, che si regge con la capacità delle sue imprese, ha sempre compreso le esigenze sociali, anche quando doveva allungare il collo per far fronte ai nuovi patti di lavoro. L'umile gente del lavoro mi ha sempre amato e mi ama ancora. ([[Benito Mussolini]])
*Oggi pure i ciechi vedono che la dittatura è l'esito di una cattiva democrazia, mentre la democrazia è l'esito di una cattiva dittatura. ([[Giuseppe Marotta (scrittore)|Giuseppe Marotta]])
*Pensate pure quello che volete sui dittatori, ma loro hanno un senso innato della disciplina. Pagano sempre i conti puntualmente. (''[[Lord of War]]'')
*Soltanto sotto una dittatura riesco a credere nella democrazia. ([[Leo Longanesi]])
*Sono i dittatori che propongono soluzioni esaltanti e semplici per risolvere i mali del mondo. ([[Willy Pasini]])