Differenze tra le versioni di "Sergio Leone"

→‎Citazioni su Sergio Leone: fonte nella voce dell'autore
(→‎Citazioni su Sergio Leone: fonte nella voce dell'autore)
* Era un grande uomo, in senso fisico e morale. Era dotato di una finezza e di una vivacità di spirito di cui il suo fisico imponente avrebbe potuto far dubitare. ([[Gilles Jacob]])
*Il mio idolo preferito è Sergio Leone, lo cito in ogni mio film. E poi, io odio i dialoghi e lui ne usava pochi. ([[John Woo]])
*Il mio regista preferito, al quale mi sono ispirato e al quale vorrei somigliare, è Sergio Leone. Mi considero piuttosto bravo, so di poter migliorare col tempo e sono determinato a farlo, sino alla fine della mia carriera, per questo evito di girare un film l'anno. Eppure, per quanto mi sforzi, non credo che riuscirò mai a girare qualcosa di così perfetto come l'ultima sequenza de "Il buono, il brutto e il cattivo". Proverò a raggiungere quel livello, anche se non credo che ce la farò mai. ([[Quentin Tarantino]])<ref>''[http://trovacinema.repubblica.it/news/dettaglio/il-mio-mito-e-sergio-leone/261304 Il mio mito è Sergio Leone]'', ''Repubblica'', 10 ottobre 2003</ref>
*Leone è scomparso prima di poter realizzare il suo più grande sogno: un film sull'assedio di Leningrado, basato sul grande libro di [[Harrison Salisbury]]. Pensate che cocktail. Una storia russa raccontata da uno scrittore americano e filmata da un italiano. Eppure, chi ha letto la sceneggiatura, dice che sarebbe stato il suo capolavoro. ([[Carlo Lizzani]])
*Leone era provvisto in egual misura di un grande senso dell'umorismo e di una tendenza alla visionarietà. Era estremamente naturale. Non aveva paura di fare qualcosa di nuovo. ([[Clint Eastwood]])
*Per me, il cinema è proprio lui: Sergio Leone. Amava davvero questo lavoro, questo gioco, questa meravigliosa finzione: amava il prodotto finito, e la vita di set. Amava moltissimo gli attori. Amava il cinema e viveva per il cinema. ([[Claudia Cardinale]])
*Il mio regista preferito, al quale mi sono ispirato e al quale vorrei somigliare, è Sergio Leone. Mi considero piuttosto bravo, so di poter migliorare col tempo e sono determinato a farlo, sino alla fine della mia carriera, per questo evito di girare un film l'anno. Eppure, per quanto mi sforzi, non credo che riuscirò mai a girare qualcosa di così perfetto come l'ultima sequenza de "Il buono, il brutto e il cattivo". Proverò a raggiungere quel livello, anche se non credo che ce la farò mai. ([[Quentin Tarantino]])<ref>''[http://trovacinema.repubblica.it/news/dettaglio/il-mio-mito-e-sergio-leone/261304 Il mio mito è Sergio Leone]'', ''Repubblica'', 10 ottobre 2003</ref>
 
==Note==