Differenze tra le versioni di "Il divo"

187 byte aggiunti ,  6 anni fa
nessun oggetto della modifica
*(In confessionale con Don Mario) <br /> '''Don Mario''': Da troppi anni c'erano questi sospetti su Lima come uomo legato alla [[Mafia]]; era troppo chiaccerato. E anche gli altri esponenti della tua corrente sono chiacchierati. Tutto questo non è bene. <br /> '''Andreotti''': Anch'io sono chiacchierato. <br /> '''Don Mario''': Ma tu sei Giulio Andreotti, loro no. <br /> '''Andreotti''': Almeno questo non è colpa mia. <br /> '''Don Mario''': Giulio, perché ti circondi di certa gente? <br /> '''Andreotti''': La guerra si fa con i soldati che si hanno. <br /> '''Don Mario''': I migliori possono scegliere i soldati migliori. <br /> '''Andreotti''': Ma gli alberi per crescere hanno bisogno del concime. <br /> '''Don Mario''': La tua ironia è atroce. <br /> '''Andreotti''': L'ironia è la migliore cura per non morire e le cure per non morire sono sempre atroci. <br /> '''Don Mario''': Soffri per Lima? <br /> '''Andreotti''': Soffro per [[Aldo Moro| Moro]]. Tutto mi è sempre passato addosso senza lasciare segni ma [[Aldo Moro| Moro]] no. Non riesco a togliermelo dalla testa; è come una seconda emicrania, ancora più lancinante. Perché non presero me? Io sono forte, [[Aldo Moro| Moro]] no, [[Aldo Moro| Moro]] era un uomo debole <br /> '''Don Mario''': Non devi parlare così, questi sono sterili rimorsi. <br /> '''Andreotti''': Volevano i segreti, le [[Brigate rosse]]. Con me potevano stare a parlare un anno, [[Aldo Moro| Moro]] certe cose non solo non le sapeva, non poteva neanche immaginare che esistessero. Sai, Mario, una volta (le [[Brigate rosse|BR]]) mi hanno chiamato a casa. Nessuno ha il mio numero di casa. Mi dissero che mi avrebbero ammazzato il 26 dicembre. Io gli risposi: "Grazie, cosi passerò il santo Natale in pace." Sono ancora qui. Si fecero scoraggiare da una battuta: queste erano le brigate rosse, gente troppo seriosa.
 
*'''Membro della Commissione Inquirente''': [[Alcide De Gasperi| De Gasperi]] diceva di Leilei: "E' un ragazzo talmente capace a tutto, che può diventare capace di tutto. <br /> '''Andreotti''': Lasci stare [[Alcide De Gasperi| De Gasperi]]!
 
*'''Signora Enea''': Come sta, Presidente? <br /> '''Andreotti''': Così. E lei? <br /> '''Signora Enea''': Sostanzialmente, mi annoio. <br /> '''Andreotti''': Sostanzialmente, anch'io.
 
==Citazioni su ''Il divo''==
111

contributi