Differenze tra le versioni di "Luciano Moggi"

1 481 byte aggiunti ,  5 anni fa
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
*A metà degli Anni '90, [[Gianni Agnelli]] lasciò il testimone al fratello [[Umberto Agnelli|Umberto]]. Adesso John Elkann dovrebbe fare altrettanto con [[Andrea Agnelli]], il figlio di Umberto e Allegra. Lui sì che conosce i meccanismi del calcio, è sempre stato vicino al padre, ci ha accompagnato in tante situazioni. Con lui tornerei di corsa nella Juventus per rifare una grande società e una grande squadra, in qualsiasi momento. Ci saranno novità dopo il processo di Napoli.
*In un'intervista a ''Le Monde'' il signor Blanc ha raccontato che già nel 2004 John Elkann gli aveva detto di voler fare fuori la vecchia guardia e quindi di tenersi pronto. L'affermazione fa scopa con la testimonianza di un generale della Finanza che in tempi non sospetti mi confessò: guarda che [[Luca Cordero di Montezemolo|Montezemolo]] ne dice di tutti i colori su di te e Giraudo, vi vogliono togliere di mezzo. Alla fine ne hanno approfittato tutti. Ma chi fa del male, si ritroverà in mezzo al male.
 
{{Intestazione|Intervista di Nicola Calzaretta, ''Il mercato sono io'', ''Guerin Sportivo'', agosto 2011, p. 40, 41, 42 e 43}}
*Tutti i giocatori che ho trattato sono sempre venuti da me. Se non ho preso qualcuno è perché non se lo meritava.
*Alla fine l'accordo economico si trovava sempre. Diciamo che nel cercare i bravi giocatori, io guardavo anche alla persona. Magari per qualche affare c'è stato più da lavorare perché il giocatore, oltre ai soldi, guardava anche ad altre cose. E questo mi faceva piacere perché voleva dire che dietro al calciatore c'era anche un duomo.
*Anche a me venne il dubbio di aver preso il fratello quando lo rividi agli Europei. Mi fece una brutta impressione. Non era lui. L' [[Gianni Agnelli|Avvocato]] non risparmiò critiche e battute. Ma alla fine abbiamo avuto ragione noi. [[Zinedine Zidane|Zidane]] si è dimostrato un fuoriclasse planetario, un giocatore d'altri tempi.
*{{NDR|Sull'acquisto di [[Pavel Nedved]] nel 2001}} Anche lui non voleva lasciare la [[Società Sportiva Lazio|Lazio]]. Per i tifosi era un idolo, lui non avrebbe voluto tradirli. Soprattutto, non voleva abbandonare la sua casa all'Olgiata. Era irremovibile. Gli dissi: "Ma almeno vieni a vedere l'abitazione che ti vorremmo dare, il posto". All'ennesimo no, rilancio: "Ti metto a disposizione un aereo privato. Non saprà niente nessuno, vieni in segreto a [[Torino]], ti fai un'idea e poi decidi". Fu colpito dalle parole "in segreto" e allora disse di sì.
 
{{Intestazione|Intervista Guglielmo Buccheri, ''[http://www.lastampa.it/2011/11/10/sport/calcio/qui-juve/moggi-non-ci-sta-ho-fatto-i-loro-interessi-anche-con-le-sim-estere-9KUTmE9gN19YjALX223zWK/pagina.html Moggi non ci sta: "Ho fatto i loro interessi, anche con le sim estere"]'', ''La Stampa'', 10 novembre 2011}}
5 787

contributi