Apri il menu principale

Modifiche

4 byte rimossi ,  5 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
*Di conseguenza, le opinioni degli uomini su ciò che sia degno di [[lode]] o di biasimo sono condizionate da tutte le molteplici cause che ne influenzano i desideri riguardanti l'altrui condotta [...]. Dovunque vi sia una classe dominante, la morale del paese emana, in buona parte, dai suoi interessi di classe e dai suoi sentimenti di superiorità di classe. ([[John Stuart Mill]])
*Fino ad ora, sulla morale ho appreso soltanto che una cosa è morale se ti fa sentire bene dopo averla fatta, e che è immorale se ti fa star male. ([[Ernest Hemingway]])
*Il rude pugno della morale non ha alcun rispetto della nobile essenza dell'egoismo. ([[Max Stirner]])
*Ho sempre sentito che avevo delle responsabilità. Quel senso del dovere, poi, che avevo sempre addosso, quel senso che, insomma, era giusto fare certe cose o non farle. Ma non ero io... era che non c'era niente di più importante nella mia vita, non c'era niente di più grande, sai... sono uno che non ha mai fatto [[Compromesso|compromessi]]. Non ne ho avuto forse un grande bisogno, ma avevo una ripulsione per i compromessi e se questa la vuoi chiamare moralità, sì. ([[Tiziano Terzani]])
*Il moralista [[Borghesia|borghese]] è l'uomo della lettera anonima ([[Mario Mariani]])
*Il peggior [[criminale]] che abbia mai camminato su questa [[terra]] è moralmente superiore al [[giudice]] che lo condanna alla forca. ([[George Orwell]])
*Il peso materiale rende prezioso l'oro, quello morale l'uomo. ([[Baltasar Gracián y Morales]])
*Il rude pugno della morale non ha alcun rispetto della nobile essenza dell'egoismo. ([[Max Stirner]])
*L'[[onestà]] è lo stato allotropico della morale. ([[Carlo Maria Franzero]])
*La ferocia dei moralisti [...] è superata soltanto dalla loro profonda [[stupidità]]! ([[Filippo Turati]])