Levitico: differenze tra le versioni

536 byte aggiunti ,  7 anni fa
nessun oggetto della modifica
(semplifico incipit, aggiungo citazioni)
Nessun oggetto della modifica
*Poiché io sono il Signore, il Dio vostro. Santificatevi dunque e siate [[santo|santi]], perché io sono santo; non contaminate le vostre persone con alcuno di questi animali che strisciano per terra. Poiché io sono il Signore, che vi ho fatti uscire dal paese d'Egitto, per essere il vostro Dio; siate dunque santi, perché io sono santo. (11, 44 – 45)
*Quando una donna abbia [[mestruazione|flusso di sangue]], cioè il flusso nel suo corpo, la sua immondezza durerà sette giorni; chiunque la toccherà sarà immondo fino alla sera. Ogni giaciglio sul quale si sarà messa a dormire durante la sua immondezza sarà immondo; ogni mobile sul quale si sarà seduta sarà immondo. Chiunque toccherà il suo giaciglio, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. (15, 19 – 21)
*Non opprimerai il tuo [[prossimo]], né lo spoglierai di ciò che è suo; il [[salario]] del bracciante al tuo servizio non resti la notte presso di te fino al mattino dopo. (19, 13)
*Non ti vendicherai e non serberai rancore contro i figli del tuo popolo, ma amerai il tuo [[prossimo]] come te stesso. (19, 18)
*Non praticherete alcuna sorta di [[divinazione]] o di [[magia|magìa]]. (19, 26)
*Quando un [[forestiero]] dimorerà presso di voi nel vostro paese, non gli farete torto. Il forestiero dimorante fra di voi lo tratterete come colui che è nato fra di voi; tu l'amerai come te stesso perché anche voi siete stati forestieri nel paese d'Egitto. (19, 33 – 34)
*Dirai agli Israeliti: Chiunque tra gli Israeliti o tra i forestieri che soggiornano in Israele darà qualcuno dei suoi figli a Moloch, dovrà essere messo a morte; il popolo del paese lo [[lapidazione|lapiderà]]. (20, 2)
*Sarete santi per me, poiché io, il Signore, sono santo e vi ho separati dagli altri popoli, perché siate miei. Se uomo o donna, in mezzo a voi, eserciteranno la negromanzia o la [[divinazione]], dovranno essere messi a morte; saranno lapidati e il loro sangue ricadrà su di essi. (20, 26 – 27)
*Se uno farà una lesione al suo prossimo, si farà a lui come ha fatto all'altro; frattura per frattura, [[occhio]] per occhio, [[dente]] per dente; gli si farà la stessa lesione che egli ha fatto all'altro. (24, 19 – 20)
*Le [[terra|terre]] non si potranno vendere per sempre, perché la terra è mia e voi siete presso di me come forestieri e inquilini. (25, 24)