Differenze tra le versioni di "Ratatouille"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 anni fa
m
*L'opera più mediocre ha molta più anima del nostro giudizio che la definisce tale. ('''Ego''')
 
*TuttiChiunque possonopuò [[cucina]]re. ('''Gusteau''')
 
*Questo sono io, è ovvio che dovrei riconsiderare tutta la mia esistenza. Il mio problema? Innanzitutto sono un topo, il che significa che la vita è dura... e poi ho un senso del gusto e dell'olfatto altamente sviluppati. [...] Che c'è di male avere dei sensi sviluppati? {{NDR|viene mostrata una scena in cui Rémy salva la vita al padre}} L'odore sospetto era veleno per topi... e da quel giorno mio padre non mi ha più considerato strano. Ero molto orgoglioso del mio dono... finché papà non mi assegnò un compito: esatto, fiuta-veleni. [...] Se è vero che noi siamo ciò che mangiamo, io volevo magiare solo roba genuina ma per mio padre "Il cibo è carburante: se fai lo schizzinoso su quello che metti nel serbatoio finirai a secco". [...] So che dovrei odiare gli umani ma non ci riesco. Loro non si limitano soltanto a sopravvivere. Loro sperimentano, creano... Gusteau aveva ragione, ogni cibo ha qualcosa di unico ma combini una cosa con un'altra e crei qualcosa di nuovo. Così ora avevo una doppia vita. L'unico a saperlo era Emile. {{NDR|suo fratello}} ('''Rémy''')
Utente anonimo