Differenze tra le versioni di "Johnny Stecchino"

m
nessun oggetto della modifica
m
*Scusàte... si po' sapere cu minghia era ca faceva u tacchinu? eh? ('''Uomo di Cozzamara''', dal barbiere dopo che Dante se n'era andato)
 
*Nel mondo siamo conosciuti anche per qualcosa di negativo... Quelle che voi chiamate piaghe... Una terribile, e lei sa a cosa mi riferisco: ''L'Etna'', il vulcano, ma è una bellezza naturale... Ma ce n'è un'altra grave che nessuno riesce a risolvere, lei mi ha già capito... ''La [[Siccità]]''... la terra brucia e sicca, una brutta cosa... Ma è la natura... e non ci possiamo fare niente... Ma dove possiamo fare e non facciamo, perché in buona sostanza, purtroppo non è la natura ma l'uomo... dov'è? È nella terza di queste piaghe che veramente diffama la Sicilia e in patticolare Palemmo agli occhi del mondo... ehh... lei ha già capito, è inutile che io glielo dica... mi veggogno a dillo... è il traffico! Troppe macchine! è un traffico tentacolare, vorticoso, che ci impedisce di vivere e ci fa nemici famigghia contro famigghia, troppe macchine!. ('''L'avvocato/"zio"''' a Dante, appena arriva a Palermo)
 
*Va bene, avvocato. Questa è l' ultima volta che mi fido di te... ma se tutta questa storia non funziona... lo vedi questo stecchino? io te lo infilo nelle palle, e ci faccio uno spiedino! Che schifo! ('''Johnny Stecchino''' all'avvocato/"zio")