Differenze tra le versioni di "Fellatio"

506 byte aggiunti ,  6 anni fa
+1
m
(+1)
*''Era gravida Monna Berniciglia, | e vide un cazzo dalla sua finestra | colla testa si grossa, che somiglia | ad un grosso bolzon d'una balestra; | lei, che voglia n'avea lo prese a briglia; | tutta giojosa colla sua man destra, | e se lo pose in bocca con gran furia. | Peccò costei di gola o di lussuria?'' ([[Pietro Aretino]])
*Eh sì, se non ti sei mai fatto fare un pompino da un tuo superiore... beh ti sei perso la parte migliore della vita, mi dispiace! (''[[Codice d'onore]]'')
*Gli uomini amano il sesso orale, la fellatio. La bocca, morbida, umida e calda, è simile proprio per queste sue caratteristiche, alla vagina, ma con un vantaggio in più: con la bocca si possono fare molti più movimenti e la stimolazione è molto più diretta. Inoltre, la lingua gioca un ruolo fondamentale in questa pratica sessuale, perché se la muovi tutto intorno al glande, o se la posi sul frenulo esercitando una pressione costante, puoi ottenere effetti molto stimolanti. ([[Lorena Berdún]])
*Il sesso orale attizza la passione di un uomo dall'energia sessuale fiacca, avanti con gli anni, troppo grasso o esausto dopo aver già fatto l'amore. (''[[Kāma Sūtra]]'')
*Implorandola di continuare, l'uomo lo spinge un po' più in profondità nella sua bocca; allora, dopo aver stretto il glande con le labbra, lo sputa fuori: quella è la «tenaglia interna». Poi, tenendolo in mano, lo ghermisce come fosse il labbro di lui: questo si chiama «baciare». Dopo aver fatto ciò, vi passa sopra dappertutto la punta della lingua e poi la infila nel glande: questo si chiama «lisciare». (''[[Kāma Sūtra]]'')