Differenze tra le versioni di "Omeopatia"

835 byte aggiunti ,  7 anni fa
nessun oggetto della modifica
*Anche se consiglio di ricorrere il meno possibile ai rimedi della [[medicina]] ortodossa, ossia, in pratica, a medicinali allopatici, quadri clinici acuti e quelli che mettono in pericolo la vita vanno trattati subito in maniera allopatica, nella maggior parte dei casi con medicinali che vincono il pericolo con la repressione. In tali situazioni si possono accettare perfino le affermazioni che quasi sempre coprono dei problemi psichici. Ambedue i metodi possono riuscire a salvare la vita tramite la repressione, ma non possono guarire. Non devono, d'altronde, vantare questa pretesa altrimenti impediscono l'evoluzione. [...] Quando il pericolo acuto è stato dominato, sarebbe opportuno tornare a pensare alla [[guarigione]] e quindi alla via omeopatica. Questa via può essere percorsa sia tramite i noti medicinali che attraverso le relative interpretazioni, e l'adempimento dei compiti di vita che ne risultano. ([[Ruediger Dahlke]])
*Col principio di similitudine [[Samuel Hahnemann|Hahnemann]] ha formulato correttamente e in modo valido un principio primo. La [[guarigione]] può avvenire soltanto attraverso l'[[analogia]]: per questo ogni sistema terapeutico può essere valutato in base alla sua conformità o meno al principio omeopatico. La medicina ufficiale pensa in termini allopatici, cerca cioè di guarire attraverso l'opposto – ''per contraria''. Il principio di opposizione contraddice la legge universale. Resistenza produce sempre resistenza: in questo modo è possibile ottenere qualche effetto, ma non guarire. ([[Thorwald Dethlefsen]])
*Il simile si curi con il simile. ([[Samuel Hahnemann]])
*L'omeopata è l'umorista della professione medica. ([[Ambrose Bierce]])
*Prendete un ditale, riempitelo di un prodotto medicinale, versatelo nella Marna dal ponte di Charenton<ref>Il ponte di Charenton è un ponte sulla [[w:Marna (fiume)|Marna]], poco prima della confluenza del fiume con la [[w:Senna|Senna]], nel territorio del comune di [[w:Charenton-le-Pont|Charenton-le-Pont]] sito alla periferia sud-occidentale di Parigi.</ref>, poi andate con una cisterna a raccoglier l'acqua sotto il ponte Mirabeau<ref>Il ponte Mirabeau è un ponte sulla Senna che collega in Parigi ''rue de la Convention'', sulla riva sinistra del fiume, con ''Place de Barcelone'' sulla riva destra, ed è sito quindi fra il 15° ed 16° ''arrondissement'', quasi al termine della lunga ansa percorsa dalla Senna nella capitale francese, a parecchi chilometri di distanza perciò dal ponte di Charenton.</ref>. Avrete così alcune migliaia di litri di rimedio omeopatico. ([[Anonimo]])
*Se l'omeopatia non è un rimedio ma un principio, io allora questo principio potrei usarlo anche solo verbalmente. Cioè, se come ho tante volte constatato durante la mia esperienza di medico omeopata, la malattia è sempre, o quasi, di origine [[psicosomatica]], io potrei applicare la legge dei simili (curare il male con lo stesso male), che è alla base della medicina omeopatica, non con un preparato omeopatico, ma con le [[parole]]. Avevo altresì imparato che la malattia è un'espressione che non fa altro che rivelare in maniera metaforica un vissuto [[emozione|emozionale]], che ha portato alla [[malattia]] stessa. A questo punto pensai che avrei potuto fare omeopatia verbale se, sciogliendo la [[metafora]], avessi detto al paziente quale era il [[male]] morale che lo aveva portato alla malattia. ([[Gabriella Mereu]])
*Il simile si curi con il simile. ([[Samuel Hahnemann]])
 
==Note==
59

contributi