Differenze tra le versioni di "Scultura"

506 byte aggiunti ,  5 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (→‎Altri progetti: Bot - ip: predisposizione wiktionary per aggiornamento interprogetto using AWB)
{{voce tematica}}
[[File:David von Michelangelo.jpg|thumb|Il David di ''[[Michelangelo]]'']]
Citazioni sulla '''scultura''' e gli '''scultori'''.
 
==Citazioni==
*''Chi manomette le tette della scultura | ne ignora l'amore e la cura.'' ([[Caparezza]])
*Scolpire non è scavare una pietra, è trovare il respiro della vita in essa e rivelarlo. (''[[Appleseed XIII]]'')
*Un bravo marmista conosce la materia. Sente dove cederà al suo assalto perché l'incisione è già presente nel blocco e aspetta solo di essere rivelata; lo scultore, con precisione quasi millimetrica, ha intuito quali sembianze assumerà l'opera che solo gli ignoranti credono sia frutto della sua volontà. E invece lui non fa altro che svelare: il suo talento, infatti, non consiste nell'inventare forme, bensì nel rendere manifeste quelle che erano invisibili. ([[Muriel Barbery]])
 
===[[Umberto Boccioni]]===
*La scultura nei monumenti e nelle esposizioni di tutte le città d'Europa offre uno spettacolo così compassionevole di barbarie, di goffaggine e di monotona imitazione, che il mio occhio futurista se ne ritrae con profondo disgusto!
 
*In scultura come in pittura non si può rinnovare se non cercando lo stile del movimento, cioè rendendo sistematico e definitivo come sintesi quello che l'impressionismo ha dato come frammentario, accidentale, quindi analitico. E questa sistematizzazione delle vibrazioni delle luci e delle compenetrazioni dei piani produrrà la scultura futurista.
 
*Naturalmente noi daremo una scultura d'ambiente. Una composizione scultoria futurista avrà in sé i meravigliosi elementi matematici e geometrici che saranno incastrati nelle linee muscolari di un corpo
 
*Nella scultura l'artista non deve indietreggiare davanti a nessun mezzo pur di ottenere una REALTÁ.
 
*Proclamare che la scultura si prefigge la ricostruzione astratta dei piani e dei volumi che determinano le forme, non il loro valore figurativo.