Differenze tra le versioni di "Stefan Zweig"

688 byte aggiunti ,  6 anni fa
Citazione
(Incipit)
(Citazione)
===''Mendel dei libri''===
Di nuovo a Vienna e di ritorno a casa da una visita nei quartieri fuori mano, mi sorprese un rovescio di pioggia che, con sferzate d'acqua, costringeva la gente a rimpiattarsi rapida sotto i portoni e altri ricoveri, e anch'io cercai in fretta un tetto sotto cui ripararmi. Per fortuna a Vienna c'è un caffè in attesa a ogni angolo, e io mi rifugiai in quello proprio lì di fronte, con il cappello già gocciolante e le spalle bagnate fradice. All'interno si rivelò il solito tradizionale caffè di periferia, senza il contorno accattivante di quelle orchestrine alla moda che in centro imitano i locali tedeschi, ma pervaso invece dall'atmosfera familiare della vecchia Vienna e affollato di gente modesta che consumava più giornali che dolciumi. A quell'ora, verso sera, l'aria già di per sé viziata presentava nelle azzurre volute di fumo un fitto disegno marmorizzato, e tuttavia il caffè aveva un aspetto lindo con i suoi divani di velluto palesemente nuovi e con la cassa di alluminio chiaro. Nella fretta non mi ero dato la pena di leggere il suo nome da fuori, ma a che scopo d'altronde? E adesso ero lì seduto al caldo, e guardavo impaziente di là dai vetri inondati d'azzurro e mi domandavo quando quella pioggia molesta avrebbe avuto la compiacenza di spostarsi di qualche chilometro.
 
===''Notte fantastica''===
Le note che seguono furono ritrovate in un pacco sigillato nel cassetto della scrivania del barone Friedrich Michael von R..., dopo che questi, nell'autunno del 1914, era caduto nella battaglia di Rava Russkaja, cui aveva preso parte come tenente della riserva in un reggimento di dragoni austriaci. Letto il titolo e data una rapida scorsa ai fogli, i familiari pensarono si trattasse soltanto di un lavoro letterario del loro congiunto, sicché mi affidarono queste note perché le esaminassi e si rimisero a me per la loro eventuale presentazione.
 
===''Paura''===
*Stefan Zweig, ''Novella degli scacchi'', traduzione di Simona Martini Vigezzi, Milano, Garzanti, 1982.
*Stefan Zweig, ''Paura''; traduzione di Ada Vigliani, Milano, Adelphi, 2011. ISBN 978-88-459-2634-1
*Stefan Zweig, «La donna e il paesaggio». In: Stefan Zweig, ''Notte fantastica''; ; traduzione di Ada Vigliani, Milano: Adelphi, 2012. ISBN 978-88-459-2723-2
*Stefan Zweig, ''Notte fantastica''; traduzione di Ada Vigliani, Milano: Adelphi, 2012. ISBN 978-88-459-2723-2
 
==Altri progetti==
66

contributi