Differenze tra le versioni di "Umberto Bossi"

m (Bot: migrazione automatica di 6 collegamenti interwiki a Wikidata: d:Q47832)
 
==Citazioni di Umberto Bossi==
* La Lombardia è una nazione, l'Italia è solo uno statoStato. [...] Tutti i milanesi sono stufi grazie al potere romano che ci ha imposto sistemi di vita che noi non vogliamo. [...] I lombardi sono trattati da schiavi, la [[Lombardia]] è una vacca da mungere. [...] I partiti sono lo strumento attraverso cui i meridionali gestiscono lo statoStato. [...] Milano è una città con forte immigrazione, che ha poca identità e perciò la gente parla poco, è poco coraggiosa... (citato in ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1985/07/02/da-milano-la-lega-lombarda-punta-al.html Da Milano la Lega Lombarda punta al parlamento di Roma]'', ''la Repubblica'', 2 luglio 1985)
*Niente parolai che dopo, al momento opportuno, si tirano indietro; qui per fare marciare le cose ci vogliono ragazzi con gambe forti come a Varese. (''ibidem'')
* {{NDR|Sui pericoli dell'immigrazione di colore}} No, quello è un falso problema. A me i negri stanno simpatici. Loro non possono egemonizzarci. I meridionali sì, perché hanno in mano lo Stato. (''ibidem'')
* Il [[Risorgimento]] è un fatto che ha visto protagonisti tanti, tantissimi lombardi. Noi siamo loro figli e non dobbiamo chiedere scusa a nessuno, semmai è [[Bettino Craxi|Craxi]] che lo deve fare: è lui che blatera, blatera... (citato in ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1990/04/21/rocchetta-avra-esagerato-ma-craxi-stia-al.html Rocchetta avrà esagerato ma Craxi stia al suo posto]'', ''la Repubblica'', 21 aprile 1990)
* Ci troviamo a Pontida, luogo consacrato dalla volontà e dal giuramento per la libertà dei nostri avi, per sottolineare che oggi inizia il ciclo politico costituente per rinnovare l'organizzazione dello stato italiano. Premessa di questa giornata di grandi decisioni è stata la presentazione, avvenuta nei giorni scorsi, di una nostra proposta di legge costituzionale d'iniziativa popolare, che prevede l'elezione di una Commissione costituente per il rinnovamento della Costituzione. Il nostro progetto nasce a misura d'Europa, cioè di un moderno sviluppo economico perché lo stato nazionale tradizionale è al contempo sia troppo piccolo, sia troppo grande. È troppo piccolo se si considera la dimensione del mercato interno. È invece troppo grande come unità di gestione della finanza pubblica per cui ne derivano economie afflitte da dirigismo e poco efficienti, dove le lobbies economiche riescono facilmente ad ottenere provvedimenti favorevoli dal Governo. (discorso al raduno della Lega Nord a Pontida, 16 giugno 1991)
*{{NDR|Facendo il gesto dell'ombrello}} Ehi Boniver, bonazza, la Lega è sempre armata, ma di manico! (durante un comizio a Curno (BG), 26 settembre 1993; citato in [[Marco Travaglio]], ''[http://www.repubblica.it/2003/k/rubriche/cartacanta/13-febbrai/13-febbrai.html Carta Canta – La Sacra Famiglia]'', ''la Repubblica'', 13 febbraio 2007)
*Il vero potere [[Licio Gelli |Gelli]] diceva che lo deteneva chi ha i mezzi di informazione e [[Silvio Berlusconi|Berlusconi]] era la tessera 1816 della P2 di cui [[Licio Gelli |Gelli]] era a capo. E prima di [[Licio Gelli |Gelli]], se ricordo bene, era un principio espresso dal nazista [[Joseph Goebbels|Goebbels]]. (dall'intervento alla Camera dei Deputati del 24 gennaio 1995; citato in Gianna Fregonara, ''[http://archiviostorico.corriere.it/1995/gennaio/25/Bossi_traditore_Berlusconi_Goebbels__co_8_9501251194.shtml "Bossi traditore". Berlusconi Goebbels"]'', ''Corriere della sera'', 25 gennaio 1995, p. 2)
*La Fininvest è espressione di una esasperazione dittatoriale che trova le sue matrici in [[Bettino Craxi|Craxi]] e nella P2. (''ibidem'')
*[L'Italia] tratta i popoli della Padania come colonie interne da sfruttare economicamente e da assoggettare etnicamente, magari spingendovi le masse di immigrati extracomunitari che dovrebbero secondo le analisi degli illuminati di Santa Romana Chiesa raggiungere i 13 milioni di individui in pochi decenni. Evidentemente per Roma e per gli Italiani il più grave problema della Padania è che ci sono troppi Padani. La razza pura ed eletta dei romanofili pensa di poter dirigere dall'alto le terre incognite padane ridotte a colonie penali celtiche-congolesi nel nome sacro ed eterno "de Roma". (dal III Congresso federale della Lega Nord, 15 febbraio 1997; citato in ''[http://www.radioradicale.it/scheda/88312/ radioradicale.it]'')
*Il [[Papa Giovanni Paolo II|Papa polacco]] ha investito nel potere temporale, nello Ior e nei Marcinkus. Ha investito nella politica dimenticando il suo magistero di spiritualità e di evangelizzazione. [...] I vescovoni sono stati arruolati nell'esercito di Franceschiello, l'esercito del partito-Stato. Il caporale in testa è [[Massimo D'Alema]], lo seguono in seconda fila i vescovoni sulla giumenta, dietro ci sono gli stipendiati del sindacato e a debita distanza el conductor Berluscons, a testa bassa con gli occhiali scuri, agganciato alla mangiatoia del nazionalsocialismo. [...] Altrimenti, come già accade nel bergamasco, i fedeli andranno in parrocchia con il fazzoletto verde e si alzeranno se solo sentiranno pronunciare certi sermoni. Urleranno: va' a da' via el cu'. Si faranno seppellire avvolti nelle bandiere della Lega e se rinasceranno, se mai rinasceranno, saranno padani. Non possiamo continuare ad accettare una [[Chiesa cattolica|Chiesa]] romanocentrica. Il nazional clericalismo è diventato una delle bretelle che reggono il sistema centralista. (citato in ''[http://archiviostorico.corriere.it/1997/agosto/17/Bossi_questo_Papa_politica_per_co_0_9708174674.shtml Bossi: questo Papa fa politica per Roma]'', ''Corriere della sera'', 17 agosto 1997, p. 5)
* {{NDR|Rivolgendosi a una signora che aveva esposto il tricolore alla finestra}} Il tricolore lo metta nel cesso, signora. Ho ordinato un camion a rimorchio di carta igienica tricolore, personalmente, visto che è un magistrato che dice che non posso avere la carta igienica tricolore (durante il comizio a Venezia del 14 settembre 1997; citato in ''[http://www.repubblica.it/online/politica/tricolore/tricolore/tricolore.html Vilipendio alla bandiera la Camera salva Bossi]'', ''la Repubblica'', 23 gennaio 2002)
*{{NDR|sulle nozze celtiche di Roberto Calderoli}} Finalmente una grande occasione storica per ricordare che non siamo latini, ma che fummo sconfitti dai latini. Domani mattina accompagnerò i miei figli alla prima scuola padana (Corriere della Sera, 21 settembre 1998)
* {{NDR|sui fatti di via Bellerio}} I poliziotti vengono e picchiano deputati della Lega. Per quanto tempo ancora la Padania dovrà sopportare che i suoi figli vengano aggrediti e minacciati dall'imperialismo romano? Per quanto tempo potremo essere giudicati da magistrati razzisti? (citato in ''[http://archiviostorico.corriere.it/1998/luglio/23/Zuffa_con_Digos_Bossi_condannato_co_0_9807231725.shtml Zuffa con la Digos, Bossi condannato]'', ''Corriere della Sera'', 23 luglio 1998)
* Il progetto mondialista [[USA|americano]] è chiaro: vogliono importare in [[Europa]] 20 milioni di [[extracomunitario|extracomunitari]], vogliono distruggere l'idea stessa di Europa garantendo i propri interessi attraverso l'[[globalizzazione|economia mondialista]] dei banchieri [[ebrei]] e attraverso la società multirazziale. Ma noi non lo consentiremo. [...] Il disegno dei 20 potenti americani non passerà, anche se usano armi potenti come [[droga]] e [[televisione]](discorso del 20 gennaio 1999 a Crema; citato in [http://web.archive.org/web/20020907114410/http://www.lapadania.com/1999/febbraio/21/210199p02a1.htm Bossi: "In pochi giorni si chiude il conto"], ''la Repubblica'')
*Quando vedo il tricolore mi incazzo. Il tricolore lo uso per pulirmi il culo (dal discorso al comizio del 26 luglio 1997 a Cabiate (Como) per la festa della Padania; citato in ''[http://www.repubblica.it/online/politica/tricolore/tricolore/tricolore.html Vilipendio alla bandiera la Camera salva Bossi]'', ''la Repubblica'', 23 gennaio 2002)
*La Lega non è razzista e non è xenofoba. Noi siamo democratici. [...] Io sono tranquillo, queste accuse le respingo al mittente. Razzista e xenofoba è la sinistra. Noi siamo in regola, non siamo [[Jean-Marie Le Pen|Le Pen]]. [...] Noi siamo il contrario di Le Pen e chi ci accosta è un farabutto. Altro che razzisti e xenofobi ([http://archiviostorico.corriere.it/2002/aprile/24/Troppa_gente_sinistra_alla_Farnesina_co_0_020424927.shtml «Troppa gente di sinistra, alla Farnesina è ora di cambiare»], ''la Repubblica'', 24 aprile 2002)
* Il 30 giugno scorso {{NDR|2000}} i comunisti e i massoni che hanno in mano l' Europa, insieme alla lobby dei gay, hanno teso una trappola [...] Hanno cercato di far passare in Europa l'assegnazione dei bambini alle coppie omosessuali.<ref name="NemiciBossi" />
* Se passano le famiglie omosessuali che non fanno figli, è necessaria l' immigrazione e con essa l' ideologia che riesce a scardinare l' identità dei popoli. [...] Se invece ritorna la famiglia eterosessuale, e con essa i figli, vincono i popoli e la democrazia<ref name="NemiciBossi" />
* Io vedo una relazione tra il paese che aveva il più forte partito comunista dell'Occidente e il basso coefficiente di fertilità che oggi ci relega nell' abisso. Dai oggi e dai domani, un' ideologia come quella comunista che aveva come obiettivo primario quello di scardinare la società occidentale, ha cominciato a sferrare colpi contro la famiglia<ref name="NemiciBossi" />
* Gli uomini abbandonano la [[famiglia]], le coppie [[divorzio|divorziano]] per motivi egoistici e superficiali, gli interessi dei figli diventano incompatibili con quelli dei genitori.<ref name="NemiciBossi" />
* Quando gli dissi che forse l' uomo non era ancora morto, mi rispose ironicamente che in fondo ero un simpatico romantico. Ormai, mi disse il nobile, l' uomo è praticamente ridotto a uno schiavo. Anzi, disse di più: che l' uomo, con licenza parlando, era una merda.<ref name="NemiciBossi" />
* Lui {{NDR|Un nobile citato da Bossi}} è stato pensato come un'arma moderna contro quei re a cui [[bettinoBettino Craxi|Craxi]] aveva dovuto sottomettersi per governare. E quindi se [[Silvio Berlusconi|Berlusconi]] è contro i nobili, può seriamente schierarsi con noi, con i produttori. La Lega come [[Giuseppe Garibaldi|Garibaldi]], creatrice del regno del cambiamento, Berlusconi re di questo regno.<ref name="NemiciBossi" />
*{{NDR|Facendo il gesto dell'ombrello}} Ehi Boniver, bonazza, la Lega è sempre armata, ma di manico! (durante un comizio a Curno (BG), 26 settembre 1993; citato in [[Marco Travaglio]], ''[http://www.repubblica.it/2003/k/rubriche/cartacanta/13-febbrai/13-febbrai.html Carta Canta – La Sacra Famiglia]'', ''la Repubblica'', 13 febbraio 2007)
 
===Non datate===
95

contributi