Carlo Porta: differenze tra le versioni

:Per me l'[[acqua]], se è buona, lo è soltanto per lavare i piatti.
*''Sissignor, sur Marches, lu l'è marches, | Marchesazz, marcheson, marchesonon, | E mì sont Carlo Porta milanes, | E bott lì, senza nanch on strasc d'on'' Don. (citato in [[Giuseppe Fumagalli]], ''[[s:Indice:Chi l'ha detto.djvu|Chi l'ha detto?]]'', Hoepli, 1921, p. 468)
* sarann''Saran fior, ma i mee camis /| hinnhin tutt lis - per el brusacc /| che gh'è dent in quella fotta /| che pergotta - del pissacc.'' (da ''Sissignor! Saran fors anch'', in ''Poesie'')
:saranno''Saranno fiori, ma le mie camicie | sono tutte sciupate - per il bruciore | che c'è in quella robaccia che [[gonorrea|sgocciola dall'organo dell'orina]].'' {{NDR|lariferito alla [[gonorrea]], N.d.r.}} (''El fior'', in ''Poesie edite e inedite'', Hoepli, 1980, ISBN 88-2030573-9, p. 556)
 
==[[Incipit]] di ''Poesie''==