Apri il menu principale

Modifiche

338 byte aggiunti ,  5 anni fa
+1
*Non sosterrò, come [[Abraham Gotthelf Kastner|Kästner]], che ''tutte'' le asserzioni paradossali che s'incontrano nelle [[matematica|matematiche]] siano direttamente o indirettamente legate al concetto di infinito; ma è certo che per la maggior parte lo sono. ([[Bernard Bolzano]])
*Ogni ricerca consiste, dunque, in una proporzione comparante, che è facile o difficile. Ma l'infinito, in quanto infinito, poiché si sottrae ad ogni proporzione, ci è sconosciuto. ([[Nicola Cusano]])
*''Pochi quadrilioni di ere, pochi ottilioni di leghe cubiche, non turbano lo spazio né lo rendono impaziente, | non sono che parti, ogni cosa non è che una parte. || Spingi lo sguardo il più lontano che puoi, oltre quello è l'illimite spazio, | conta il più alto che puoi, oltre quello vi è il tempo infinito.'' ([[Walt Whitman]])
*Qual ponte, muti chiedemmo, qual ponte abbiamo noi gettato sull'infinito, che tutto ci appare ombra di eternità? A quale sogno levammo la nostalgia della nostra [[bellezza]]? La [[luna]] sorgeva nella sua vecchia vestaglia dietro la chiesa bizantina. ([[Dino Campana]])
*Se infatti è infinito deve essere uno: perché se fossero due, i due non potrebbero essere infiniti, ma l'uno avrebbe limite nell'altro. ([[Melisso]])