Differenze tra le versioni di "Relativismo"

482 byte aggiunti ,  7 anni fa
Aggiunta citazione di Benedetto XVI su relativismo e verità
m (r2.7.3) (Bot: Aggiungo en:Relativism)
(Aggiunta citazione di Benedetto XVI su relativismo e verità)
 
* Avere una fede chiara, secondo il Credo della [[Chiesa cattolica|Chiesa]], viene spesso etichettato come fondamentalismo. Mentre il relativismo, cioè il lasciarsi portare "qua e là da qualsiasi vento di dottrina", appare come l'unico atteggiamento all'altezza dei tempi odierni. Si va costituendo una dittatura del relativismo che non riconosce nulla come definitivo e che lascia come ultima misura solo il proprio io e le sue voglie. ([[Papa Benedetto XVI]])
* in una società e in una cultura che troppo spesso fanno del relativismo il proprio credo - il relativismo è diventato una sorta di dogma -, in una simile società viene a mancare la luce della verità, anzi si considera pericoloso parlare di verità, lo si considera “autoritario”, e si finisce per dubitare della bontà della vita – è bene essere uomo? è bene vivere? - e della validità dei rapporti e degli impegni che costituiscono la vita. ([[Papa Benedetto XVI]])
*Con il pretesto di un cammino spirituale, il Nemico lusinga in noi, l'antico desiderio di diventare uguale a Dio: "conoscerete il bene e il male". Da qui nasce il relativismo etico e religioso. ([[Joseph Marie Verlinde]])
*Il relativismo all'inizio affascina, dà un senso provvisorio di potenza, ma poi delude, umilia, svuota la coscienza, finisce con l'assumere il volto moderno del nichilismo. ([[Carlo Cardia]])
Utente anonimo