Differenze tra le versioni di "Silvia Avallone"

m
wl
m (Automa: Correzione automatica punteggiatura e spazi.)
m (wl)
*L'intelligenza è una cosa, pensava, la bellezza un'altra. E non importa quanto sia effimera e di breve durata, infida e immeritata. Anzi, proprio perché lo è – qualcosa che appartiene solo alla natura, allo stato primitivo dei sensi e del potere – è capace di un'attrazione che i pensieri e le parole non avranno mai.
*Già, ''[[domani]]'': la parola più fragile e ingannevole dell'intero dizionario italiano.
*Si osservarono in silenzio, accorgendosi di quanto fossero cambiati i volti di entrambi. Andrea le sembrò più duro, inselvatichito, stanco. E Marina sembrò a lui, per la prima volta, non più bella. Solo la pallida copia della ragazza di cui si era innamorato una vita fa, alla sagra di [[Camandona]], mentre ballavano una mazurca nella pista allestita sotto quel capannone, con i vecchi che giravano lenti e le luci che si affievolivano intorno, quando erano solo due adolescenti di Andorno Micca.
 
==[[Incipit]] di ''Acciaio''==
127

contributi