Differenze tra le versioni di "Carlo Dossi"

m
Automa: Correzione automatica trattini in lineette.
m (Automa: Correzione automatica trattini in lineette.)
*Fu un'epoca in cui ogni più piccolo villaggio avea la sua chiesa e la sua forca. Ora la forca è sparita – sparirà presto la chiesa. – Non lo disse [[Joseph de Maistre|De-Maistre]]? Il boja è un necessario sostegno dell'altare e del trono.
[[File:L'ingegno è fatto per un terzo d'istinto un terzo di memoria e l'ultimo terzo di volontà. Carlo Dossi, 1849-1910 - it.svg|thumb|250px|left|L'ingegno è fatto per un terzo d'istinto un terzo di memoria e l'ultimo terzo di volontà.]]
*L'[[ingegno]] è fatto per un terzo d'[[istinto]] - un terzo di [[memoria]] - e l'ultimo terzo di [[volontà]]. (4587)
*Scopo della [[burocrazia]] è di condurre gli affari dello Stato nella peggior possibile maniera e nel più lungo tempo possibile. (n. 4720)
*Il libro di [[preghiera]] suppone un'assai scarsa religiosità in chi ne fa uso. Indica che il suo lettore non trova bastante calore nel suo cuore verso la divinità, per formare da sé la frase sincera della gratitudine, che le bellezze della circostante natura non bastano ad elevarne l'anima, che egli ripete non suoi sentimenti. Così, in un campo più vasto, si dica di chi ha bisogno di chiesa per adempiere il cosidetto dovere religioso e non gli par sufficiente la volta del cielo. (n. 4858)
69 545

contributi