Differenze tra le versioni di "Statista"

313 byte aggiunti ,  6 anni fa
+2
(+5)
(+2)
*Ogni far politica, anche nei più grandi statisti, è un improvvisare a caso. ([[Friedrich Nietzsche]])
*Nessuno ha mai dubitato del fatto che verità e politica siano in rapporti piuttosto cattivi l'una con l'altra e nessuno, che io sappia, ha mai annoverato la sincerità tra le virtù politiche. Le menzogne sono sempre state considerate dei necessari e legittimi strumenti non solo del mestiere del politico o del demagogo, ma anche di quello dello statista. ([[Hannah Arendt]])
*Quando un uomo sceglie la politica, e nella politica emerge a uomo di Stato – a uomo rappresentativo dello Stato – non perde il diritto a avere paura, ma perde il diritto a mostrarla. ([[Indro Montanelli]])
*Se non esistessero i politici uno non avrebbe un termine di paragone per distinguere i ''veri statisti''. ([[William Peter Blatty]])
*Se riusciste a vedere i fatti come sono, senza quell'orrendo... aspetto morale... con un po' di senso comune, voi sareste uno statista. (''[[Un uomo per tutte le stagioni]]'')
*Un politico guarda alle prossime elezioni; uno statista guarda alla prossima generazione. Un politico pensa al successo del suo partito; lo statista a quello del suo paese. ([[James Freeman Clarke]])
*Un uomo di Stato non dovrebbe mai introdurre una donna nel suo gabinetto. ([[Napoleone Bonaparte]])
*Un vero statista, quando gli viene a mancare il nemico, se lo deve inventare. ([[Otto von Bismarck]])
*Vedete: io credo che quando gli statisti trascurano la loro personale coscienza per amore dei loro doveri pubblici, portano il Paese per la strada più breve al caos... e allora ripiegheremo sulle mie preghiere. (''[[Un uomo per tutte le stagioni]]'')