Differenze tra le versioni di "Bontà"

190 byte aggiunti ,  7 anni fa
Gautama Buddha
m (Automa: sistemo automaticamente alcuni degli errori comuni...)
(Gautama Buddha)
*Essere buoni con chi non ti ha caro richiede non solo molta benevolenza ma anche molto ''tatto''. ([[Ludwig Wittgenstein]])
*Fin quando crediamo di essere buoni non possiamo mai trovare [[Dio]]. ([[Fulton J. Sheen]])
*Gli uomini spesso deridono ciò che è bello e buono. ([[I fratelli KaramàzovKaramazov|FedorFëdor Dostoevskij, ''I fratelli KaramàzovKaramazov'']])
*I buoni non amano disputare. Coloro che amano disputare non sono buoni. ([[Laozi]])
*Il [[malvagio]] pensa sempre a sé, il buono qualche volta agli altri: il più buono è l'[[innamorato]]. ([[Giovan Battista Niccolini]])
*Il mio apostolato deve essere quello della bontà. ([[Charles de Foucauld]])
*Il profumo dei fiori non va controvento, non [quello di] sandalo, ''tagara'', o gelsomino; il profumo dei buoni va controvento, in tutti i sensi lo effonde il virtuoso. ([[Gautama Buddha]])
*In mezzo alle messi buone non manca mai qualche spiga cattiva, né tra le cattive qualche spiga buona. ([[Marco Terenzio Varrone]])
*La bontà diventa energia motrice soltanto quando è praticata in relazione al [[male]]. Finché vi limitate a restituire bene per bene, è un mero scambio, ma se restituite bene per male, ecco che diventa una forza che redime. Il male cessa davanti a questa forza, che procede aumentando di volume e peso come una palla di neve, finché non diventa irresistibile. ([[Mahatma Gandhi]])