Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
*Si, farò silenzio, ma mi ribello. ('''Jöns''')
 
*La mia pancia è tutto il mio mondo, la mia testa la mia eternità, e le mie mani due magnifici soli. Le gambe sono i dannati pendoli del tempo e i miei piedi sporchi i due eccellenti fondamenti della mia filosofia. Il tutto vale esattamente quanto un [[rutto]], con l'unica differenza che un rutto dà più soddisfazione. ('''Jöns''')
 
*E allora, povero illuso, cosciotto di prosciutto, ti dirò che l'amore non è che un altro nome per lussuria, più lussuria, più lussuria, più un dannato mucchio di inganni, di falsità, di menzogne e ogni sorta di imbrogli. ('''Jöns''')