Differenze tra le versioni di "Plinio Corrêa de Oliveira"

nessun oggetto della modifica
m (Automa: sistemo automaticamente alcuni degli errori comuni...)
 
*Un uomo non mette a rischio la propria vita senza una nozione esatta del motivo di quel rischio, e senza un amore elevato per ciò che deve difendere. Se questa nozione o questo amore difettano, il cavaliere non sarà coraggioso nell'ora della lotta. Il coraggio del cavaliere è, dunque, frutto dello spirito di Fede portato fino alle sue ultime conseguenze. <ref> Citato in ''Tradizione Famiglia e Proprietà'', anno 16, n. 2, Giugno 2010, p. 27. </ref>
 
==''Innocenza primordiale e contemplazione sacrale dell'Universo''==
*Il fatto che esistano nel mondo cose belle, nobili, elevate, armoniche ed ordinate, dimostra che c'è qualcosa di più elevato; dimostra l'esistenza di Dio. (p. 148)
*Ogni uomo è in qualcosa diverso dagli altri. Un'anima che si è salvata, in qualcosa dà gloria a Dio come nessun'altra la darà. né prima, né durante, né dopo la vita di costui. Ogni uomo è capace di adorare Dio nel modo in cui solo lui Lo adorerebbe, di compiere gli altri atti classici di culto - ringraziamento, riparazione e petizione - come solo lui li farebbe. (p. 149)
*La finalità delle creature e dell'universo è Dio, ed Egli non è raggiungibile mediante un immenso insieme d'ingranaggi reciprocamente articolati, bensì dalla ''trasparenza'', nell'essere, della somiglianza con Lui. (p. 156)
 
==''Rivoluzione e Contro-Rivoluzione''==
==Note==
<references/>
 
==Bibliografia==
*Plinio Corra de Oliveira, ''Innocenza primordiale e contemplazione sacrale dell'Universo'', Cantagalli, Siena 2013, curatela, traduzione e verifica della presente edizione italiana è stata realizzata da U. Braccesi, G. Vignelli, S. Maniscalco, V. Accardi, C. Accardi, A. Mellozzini, N. Fonseca, J. M. Montes.
 
==Altri progetti==
Utente anonimo