Differenze tra le versioni di "La lunga notte dell'investigatore Merlo"

(casomai "quadricromia")
* [...] All'inizio ''La lunga notte dell'investigatore Merlo'' non era affatto ispirata a ''[[Casablanca]]'', per il semplice motivo che non avevo ancora visto quel film! ([[Leo Ortolani]])
* E allora via che si comincia a bussare. Toc! Toc! Una casa editrice dopo l'altra, sperando che qualcuno apra. Che qualcuno mi faccia entrare. "''L'investigatore Merlo''?" mi risponde al telefono la voce dell'editore della casa editrice Taldeitali. "Sì, in redazione lo hanno letto, lo hanno trovato molto divertente. Non ci interessa." Giuro, disse così. ([[Leo Ortolani]])
* E scusate, non dovrei dirmele da solo, queste cose, ma è una storia del 1993 e da allora ci sono state decine e decine di storie, forse più importanti, forse scritte meglio, o più audaci nella struttura narrativa... Ma Merlo resterà per me una storia "matura", priva di quel bisogno di dimostrare "qualcosa", che a volte noi autori mettiamo nelle nostre opere.<br/>Una storia ferma e dal gusto retrò e pieno, in grado di lasciare una piacevole sensazione di calore. ([[Leo Ortolani]])
 
== Bibliografia ==