Apri il menu principale

Modifiche

miglioro fonte
 
==Citazioni di Enrico Toti==
*{{NDR|[[Ultime parole]]}} Nun moro io!<ref>Citato in Elena Stancanelli ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2004/02/04/porta-pia-la-soglia-di-roma-misteri.html Porta Pia, la soglia di Roma e i misteri liberty di Villa Blanc]'', ''la Repubblica'', 4 febbraio 2004, p. 5.</ref>
*Nun moro io! (ultime parole prima di morire; citato in ''[http://www.politica-rete.it/Articoli/DetailsArticolo.aspx?enrico_toti_colpito_a_quota_85&Id=678#.UnU8dPlWySo LA GRANDE GUERRA: ENRICO TOTI COLPITO A QUOTA 85]'', ''.politica-rete.it'')
*Quante volte di notte i nostri proiettori sono serviti unicamente per far luce ai nemici usciti per soccorrere i feriti e seppellire i morti; potevamo annientarli, eppure un senso di pietà ci spingeva ad aiutarli (dalle lettere a casa del 1916; citato in ''[https://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Toti Enrico Toti]'', ''it.wikipedia.org'')
 
==Citazioni su Enrico Toti==
*Volontario, quantunque privo della gamba sinistra, dopo aver reso importanti servizi nei fatti d’arme dell’aprile a quota 70 (est di Selz), il 6 agosto, nel combattimento che condusse all’occupazione di quota 85 (est di Monfalcone). Lanciavasi arditamente sulla trincea nemica, continuando a combattere con ardore, quantunque già due volte ferito. Colpito a morte da un terzo proiettile, con esaltazione eroica lanciava al nemico la gruccia e spirava baciando il piumetto, con stoicismo degno di quell’anima altamente italiana. Monfalcone, 6 agosto 1916. (Motivazione del conferimento della medaglia d'oro al valor militare; citato in ''[http://www.esercito.difesa.it/Storia/Portalini_storia/IPersonaggi/Pagine/BersagliereVolontarioEnricoToti.aspx Bersagliere Volontario Enrico Toti]'', ''esercito.difesa.it'')
 
==Note==
<references />
 
==Altri progetti==