Differenze tra le versioni di "Maria Giuseppa Guacci"

m
Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
== Citazioni di Maria Giuseppa Guacci ==
*Bisogna dunque contare dal diciannovesimo anno il cominciamento degli studi miei, e nemmeno liberamente, imperocché dovevo far sempre da copista al mio povero babbo, e per me non rimaneva che la notte. (citato in P. Papa, ''Giuseppina Guacci Nobile ed un suo carteggio inedito'', in ''Rivista contemporanea'', 3−5−6 1888)
*{{NDR|Parlando del padre}} Essendo fatto della buona pasta antica, la quale ora del tutto è perduta, nulla pose mente all'educazione delle sue figliole, sicuro che potesse essere assai ad esse il fare di cucina, e l’intenderel'intendere ottimamente all'economia della casa e in specialità di me voleva fare una buona massaia. (citato in P. Papa, ''Giuseppina Guacci Nobile ed un suo carteggio inedito'', in ''Rivista contemporanea'',3−5−6 1888)<ref>lettera di Maria Giuseppa Gaucci spedita nel 1832 a Carlo Muzzarelli </ref>.
*Quando la maggior parte delle madri sarà sufficiente all'educazione dei figli, la società cambierà aspetto. (citato in A. Balzerano, ''Giuseppina Guacci Nobile nella vita, nell’artenell'arte, nella storia del Risorgimento'', Di Mauro Editore, 1975)
*Sentirsi piena di idee nobilissime e non poter vestirle di parole perché la cucina vi aspetta è uno strazio che voi non avete provato e non proverete mai, spero. (da lettera di Maria Giuseppa Guacci a Irene Ricciardi)
 
 
== Citazioni su Maria Giuseppa Guacci ==
*L’italicaL'italica dignità splendeva in ogni suo atto e l’amorel'amore che portava a questa sventuratissima Italia alimentava il suo spirito. E ben di lei si poteva dire che viveva nella patria, niente altro sperando ogni suo detto, niente altro non esprimendo le gentilissime sue rime. (da elogio funebre di Maria Giuseppe Guacci composto da Bruto Fabbricatore)
 
==Note==
69 545

contributi